Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Nuova guida per i diabetici e le loro famiglie

Scacco al diabete in 5 mosse

di
Pubblicato il: 22-06-2010

Sì alla conoscenza, all'informazione e alle buone abitudini, no all'improvvisazione e alla trascuratezza: in cinque punti, cosa devi sapere e fare per combattere il diabete.

Scacco al diabete in 5 mosse © Photos.com Sanihelp.it - Scacco al diabete è il titolo della prima guida pratica che, con un linguaggio chiaro e accessibile, spiega alla persona con diabete e ai suoi familiari come raggiungere il Buon Compenso del Diabete.
Attraverso l’adozione di regole appropriate e l’adesione a uno stile di vita corretto, si può avere il controllo di questa patologia, che oggi colpisce tre milioni di italiani. Il libro suggerisce al lettore come preparare un vero e proprio piano di battaglia contro il diabete, articolato in 5 mosse, per dare scacco definitivo alla malattia.

1. Informati sul diabete: il diabete è un rischio da non sottovalutare, e soltanto un buon piano di battaglia può permettere di gestirlo. Perciò è importante conoscere il nemico diabete, i meccanismi alla base della malattia, le diverse forme che assume, gli strumenti di controllo e le terapie possibili.

2. Chiedi al tuo medico e al diabetologo di aiutarti a capire se hai il diabete. Il diabete è una malattia subdola, che spesso non dà manifestazioni visibili e precise e quindi viene diagnosticata tardi.

3. Non improvvisare la diagnosi e la cura, ma fatti dire dai medici perché è importante tenere sotto controllo l’emoglobina glicata. Il diabete è una patologia controllabile e gestibile che può essere tenuta a bada se la persona si impegna al massimo per raggiungere il Buon Compenso del Diabete, cioè seguire le cure prescritte dal medico, correggere gli stili di vita dannosi, e sottoporsi a controlli regolari, soprattutto dell’emoglobina glicata (HbA1c). Questo è il parametro di controllo del diabete che è in grado di rilevare l’andamento medio dei valori della glicemia nell’arco di due-tre mesi. Quando il valore di emoglobina glicata è superiore al 6% è importante affidarsi al medico per analizzare la situazione e provvedere a ritarare il piano di battaglia.

4. Non sottovalutare il tuo problema, ma alleati con i medici nell’obiettivo comune del Buon Compenso del Diabete. Il diabete non va preso sotto gamba. Minimizzare è controproducente, e la persona dovrebbe rendersi parte attiva nell’attuazione costante e paziente del proprio piano di battaglia.

5. Adotta le corrette abitudini che ti aiutano a raggiungere il Buon Compenso del Diabete. Il controllo del diabete richiede una revisione del proprio stile di vita. Alimentazione scorretta, consumo di alcol e sedentarietà sono i primi fattori da correggere se si vuole dare scacco al diabete.

«Oggi si contano circa 140 milioni di persone con questa malattia in tutto il mondo e tre milioni in Italia. Numeri più bassi rispetto alla reale situazione - dichiara il professor Massimo Massi Benedetti, chairman della Science Task Force di IDF - Si ritiene infatti che le persone con diabete siano molte di più, il problema è che non tutti sanno di averlo. In questo contesto si inserisce la campagna Buon Compenso del Diabete. Informati, alleati, protetti, che negli ultimi due anni ha avuto un ruolo di primo piano nell’informare e sensibilizzare oltre 150.000 cittadini sull’importanza del buon compenso del diabete, cioè sull’importanza di tenere sotto controllo i parametri metabolici».

La Campagna BCD, il progetto pilota che IDF ha voluto realizzare in Italia a partire dal 2008 e che dal mese di giugno 2010 ha ripreso a vistare le maggiori piazze italiane, ha come obiettivo la sensibilizzazione della popolazione sull’importanza del Buon Compenso del Diabete e, quindi, sul controllo costante di parametri metabolici fondamentali per chi ha il diabete quali, oltre all’emoglobina glicata, la glicemia, i grassi nel sangue, la pressione arteriosa e il peso corporeo. Per info: www.buoncompensodeldiabete.org


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
IDF – International Diabetes Federation

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti