Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Sondaggi

Gatti: le 10 razze più diffuse nel mondo

di
Pubblicato il: 22-06-2010

Uno studio promosso dall'associazione americana Cat Fanciers' Association ha rivelato quali sono le razze feline più amate e popolari. Scopriamole insieme.

Gatti: le 10 razze più diffuse nel mondo © Sxc Sanihelp.it - La Assalco (Associazione Nazionale Imprese per l'Alimentazione e la Cura degli Animali da Compagnia), grazie all'elaborazione dei dati raccolti dalla Cat Fanciers' Association, organizzazione che riunisce il più alto numero di club e associazioni di gatti di razza a livello mondiale, è riuscita a stilare la classifica delle razze feline più diffuse e popolari nell'ultimo anno.

Ve la riproponiamo di seguito:

1. Persiano
Occupa il primo posto della classifica. A far innamorare appassionati e non è sicuramente il suo temperamento tranquillo: si tratta di un gatto abitudinario, calmo e affettuoso.

2. Maine Coon
Al secondo posto troviamo un'altra razza dal carattere affabile. Il Maine Coon è un gatto che per molti versi assomiglia infatti al cane: è facilmente addestrabile, intelligente, giocherellone e segue sempre il padrone.
È un gatto di grosse dimensioni: il maschio può arrivare a pesare anche 14 kg.

3. Exotic Shorthair
Anche questo gatto è solito seguire il padrone per tutta la casa; si dimostra sempre fedele nei confronti di chi si prende cura di lui, è affettuoso e giocherellone.
Questa razza nasce dall'incrocio di un Persiano e un Shorthair americano. A differenza del primo però l'Exotic è dotato di un pelo corto e fitto che lo rende meno impegnativo per quanto riguarda la pulizia quotidiana: da qui il soprannome di "Persiano per i pigri".

4. Abissino
Questo gatto va d'accordo con i bambini e ama stare con gli esseri umani: è leale, curioso e vivace.
Il suo aspetto ricorda quello degli antichi gatti egiziani: ha il pelo corto, le zampe lunghe e sottili e i muscoli ben sviluppati.

5. Siamese
Si tratta di uno dei gatti più conosciuti e popolari: il suo aspetto è caratterizzato dagli occhi azzurri a mandorla, il pelo corto e il corpo allungato.
È una delle razze più antiche.

6. Ragdoll
Le dimensioni di questo felino posso ingannare: nonostante raggiunga spesso un peso elevato, il Ragdoll è un gatto molto mite e non è capace di difendersi; per questo bisogna evitare di lasciarlo incustodito all'aperto.
Il nome la dice lunga: la sua traduzione sta a indicare la tendenza di questo felino a rilassarsi tra le braccia del padrone.

7. Sphynx
Si tratta di una delle razze più recenti: secondo la Cat Fanciers' Association il primo Sphynx è nato in Canada nel 1966. Negli Stati Uniti è molto richiesto grazie al suo aspetto davvero particolare: orecchie grandi, occhi e zigomi pronunciati, assenza del pelo causata da una anomalia genetica.
A causa di ciò lo Sphynx deve essere protetto dagli agenti atmosferici poichè la pelle è esposta al caldo e al freddo.

8. Birmano
Questa razza, considerata sacra dai sacerdoti Kittah, arrivò in Francia nel 1919 e da lì si diffuse ovunque.
Il nome si riferisce alle origini del felino; siamo di fronte ad un gatto intelligente e affettuoso, amante dei bambini e degli altri animali domestici.

9. American Shorthair
Siamo di fronte ad una delle prime razze originarie dell'America; questo gatto ha un temperamento calmo e ama molto l'ambiente casalingo. Adora i bambini ed è perfetto per le famiglie.

10. Orientale
Questa razza nacque in America: alcuni allevatori, nel tentativo di ampliare la varietà di colori dei gatti siamesi, crearono due nuovi gruppi di felini (uno a pelo lungo e uno a pelo corto).
Nel 1995 i due gruppi vennero fusi e venne così creata la razza orientale che vanta una vastissima gamma di colori: più di 300.
Si tratta di un gatto fedele, curioso, attivo e socievole.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
ANMVI Oggi, ASSALCO

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti