Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Ritrovare l'armonia del corpo per stare meglio

Rolfing: mal di schiena addio in 10 sedute

di
Pubblicato il: 06-07-2010

Tocchi decisi e niente farmaci per risolvere mal di schiena e problemi di postura: una tecnica chiamata Rolfing e proveniente dall'America insegna come farlo.

Rolfing: mal di schiena addio in 10 sedute © Sxc Sanihelp.it - Migliorare il proprio benessere e guarire da problemi strutturali come mal di schiena e dolori cervicali, ritrovando, in poche sedute, il proprio equilibrio psicofisico: sono questi gli obiettivi del Rolfing, un metodo di lavoro corporeo scoperto dalla dottoressa Ida Rolf negli anni 40 e, dal 1990, approdato anche in Italia.

Questa tecnica, nata con il nome di Integrazione Strutturale, si basa sulla visione olistica (globale) dell’essere umano, che esprime armonia nella sua postura e nel movimento. Applicando un tocco sensibile e deciso, il Rolfer aiuta a liberare il corpo da restrizioni nel tessuto connettivo e consente alla struttura corporea di allinearsi nel campo della gravità. La metodica, infatti, non tratta i sintomi localmente, ma si rivolge all'intero individuo, il quale si manifesta nella forma interna (struttura) e nel movimento (funzione).

Per il Rolfing è quindi indispensabile armonizzare la struttura e i suoi movimenti con la forza di gravità: è questo che rende lo rende uno strumento unico, basato sulla concezione che il corpo non sia composto da singole parti, ma un’unità. Per questo prevede che l'intervento sia globale, e non limitato a specifici distretti corporei. Ciò si ottiene attraverso l'azione sulle fasce (attraverso diverse forme di tocco), la rieducazione delle proprie percezioni e la ricerca di armonia nel movimento.

I benefici sono: una maggiore facilità di movimento e di libertà articolare, il delinearsi di una struttura più eretta e aggraziata, ma soprattutto un'esperienza di maggiore sicurezza emotiva, che si riflette nei rapporti con l'ambiente circostante. Un corpo correttamente bilanciato può manifestare maggiore stabilità e prontezza nel rispondere ai diversi stimoli esterni.

A volte, anche se oggi è più dolce rispetto al passato, la tecnica può risultare dolorosa: in questo caso potrebbe essere il segnale che la zona che si sta toccando presenta tensioni, rigidità e durezze che vanno trattate. Superare il dolore è una fase importante del Rolfing, che si ottiene usando il respiro e il movimento.

Questa disciplina si rivolge a tutti: a chi soffre di risentimenti a carico della colonna vertebrale, di affezioni artrosiche o di problemi legati al corretto mantenimento della postura eretta, a chi vuole migliorare le proprie performance atletiche, la propria flessibilità, a chi vuole sentire di più il proprio corpo, viverne meglio le emozioni o ritardarne i processi di invecchiamento.

Le persone si rivolgono al Rolfing per motivi diversi: alleviare croniche tensioni fisiche, migliorare la postura, o per motivi professionali, come nel caso di ballerini o atleti. La spinta principale che spinge a ricorrere a questa tecnica è il dolore.

Per beneficiare degli effetti del Rolfing è sufficiente una serie di dieci sedute personalizzate, dopo le quali i risultati continueranno a manifestarsi nel tempo. Generalmente sono consigliate una o due sedute l'anno di mantenimento, qualcuna in più in caso di traumi, grandi stress o malattie debilitanti.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Associazione Italiana Rolfing www.rolfing.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti