Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Dieta > Articolo

A tutto calcio!

di
Pubblicato il: 20-07-2010

Il calcio è un minerale fondamentale per la salute dell'organismo umano: è importante introdurne le giuste quantità ogni giorno

A tutto calcio! © Photos.com Sanihelp.it - Ogni giorno con l’alimentazione si dovrebbe introdurre 1 g di calcio e il fabbisogno di calcio è maggiore nei bambini, nelle donne in gravidanza e in allattamento e nelle donne in post menopausa.

Il calcio è importante per la salute di denti, ossa, per i muscoli, il cuore e il cervello; per favorire la fissazione del calcio è importante svolgere un’adeguata attività fisica, in particolare sono molto utili allo scopo la corsa e le lunghe passeggiate.
Metà del fabbisogno quotidiano di calcio si può coprire attraverso il consumo di due bicchieri di latte parzialmente scremato, 100 g di formaggio meglio se grana, mozzarella o formaggi magri coprono il fabbisogno giornaliero.

Il calcio però è presente anche nella soia, nei ceci e nei fagioli secchi; buone quantità di calcio sono reperibili anche nei pesci di piccola taglia come sardine, acciughe e sgombri e poi sono ricchissimi di calcio anche i molluschi come vongole, cozze, telline e ostriche.
Apportano piccole quantità di calcio anche alcuni ortaggi come il prezzemolo, i broccoletti, il basilico, gli spinaci, la rucola e le altre verdure a foglie verdi, così come i fichi freschi e soprattutto secchi.

Per le persone che seguono una dieta vegetariana stretta, poi, è importante introdurre anche grandi quantità di tofu: quello preparato da solfato di calcio contiene un quantitativo di calcio 4 volte superiore a quello del latte vaccino; ma queste persone possono trovare il calcio anche  nella frutta secca, nella melassa nera, nelle alghe commestibili e nel crescione.

Il calcio, dunque, è presente in numerosi alimenti, ma per essere realmente assorbito è indispensabile a livello intestinale, la presenza di vitamina D3: se manca questa vitamina cala la biodisponibilità anche del calcio in tutti i liquidi biologici con forte aumento dell’eccitabilità neuro-muscolare che può giungere fino alla tetania.

La vitamina D3 è un composto liposolubile, generalmente associato ai grassi alimentari; un alterato assorbimento intestinale dei lipidi può quindi facilmente determinare nell’organismo carenza di vitamina D3 e di conseguenza anche di calcio.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Relationship of animal-protein rich diet to kidney stone formation and calcium metabolism. J. Clin. End. 66: 140-146

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti