Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

La vitamina E per allontanare la demenza

di
Pubblicato il: 13-07-2010
Sanihelp.it - Le persone che mangiano grosse quantità di vitamina E corrono meno rischi di sviluppare demenza nella vecchiaia: è quanto sostiene uno studio condotto presso l’Erasmus Medical Center di Rotterdam e pubblicato sulla rivista Archives of Neurology.

I ricercatori hanno seguito 5400 pazienti di età superiore ai 55 anni, nessuno affetto da demenza a inizio studio, li hanno seguiti per 10 anni: dopo una decade a 465 pazienti del campione iniziale è stata diagnosticata demenza, in particolare per 365 è stata fatta diagnosi di Alzheimer.
I ricercatori sono andati a considerare tutta una serie di fattori di rischio come l’età, il peso corporeo, l’abitudine al fumo, il livello di istruzione e hanno visto, anche attraverso la valutazione di questionari sottoposti al campione di studio per indagare le loro abitudini alimentari, che un elevato consumo di vitamina E si traduce con una riduzione del rischio di sviluppare demenza.

Gli esperti consigliano di mangiare circa un mg di vitamina E al giorno e la vitamina dovrebbe arrivare soprattutto con l’alimentazione, poiché un’integrazione eccessiva di vitamina E attraverso integratori alimentari aumenta il rischio di sanguinamento.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Reuters Health

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti