Le parole pi cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Semafori nel cervello per regolare l'apprendimento motorio

di
Pubblicato il: 31-08-2010
Sanihelp.it - Uno studio ha fatto nuova luce sui meccanismi alla base dell’apprendimento motorio. Ricercatori americani e portoghesi sono stati in grado di dimostrare che l’attivazione di uno specifico circuito neuronale - coinvolgente il nucleo striato e la sostanza nera, due strutture cerebrali facenti parte del circuito dei nuclei della base - è in grado di segnalare l’inizio e la fine di una sequenza motoria durante il suo apprendimento.

La scoperta pone le basi per la comprensione dei meccanismi mediante i quali il cervello apprende come eseguire sequenze di azioni necessarie alla vita di tutti i giorni e fa emergere le possibilità di comprendere - e in futuro di contrastare - i sintomi di malattie neurologiche diffuse come la malattia di Parkinson

Nella malattia di Parkinson infatti il circuito composto dal nucleo striato e dalla sostanza nera è malfunzionante, in relazione alla selettiva degenerazione dei neuroni della sostanza nera, per cause tuttora sconosciute. I pazienti hanno in particolare una selettiva difficoltà nell’iniziare il movimento e, poi, nel porvi fine.

Lo studio descrive la funzione del circuito composto dal nucleo striato e dalla sostanza nera come una sorta di semaforo capace di organizzare l’inizio e la fine delle sequenze motorie durante l’apprendimento. L’alterata funzione di tale complesso circuito neuronale potrebbe quindi condurre alla conseguente incapacità di coordinare l’inizio e la fine delle varie sequenze motorie.

Lo studio è stato presentato su un editoriale dell’ultimo numero della rivista Nature, firmato dal professor Paolo Calabresi dell’Università di Perugia, direttore di un gruppo di ricerca presso il Laboratorio di Elettrofisiologia dell’IRCCS Fondazione Santa Lucia di Roma.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
IRCCS Fondazione Santa Lucia

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti