Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Dall'America all'Italia, mercati agricoli battono fast food

di
Pubblicato il: 06-09-2010
Sanihelp.it - La crisi del fast food, con la messa in vendita del colosso statunitense Burger King, è la conferma di un cambiamento in atto nelle abitudini alimentari anche negli Usa, dove negli ultimi dieci anni sono più che raddoppiati i mercati degli agricoltori in cui comprare prodotti locali alternativi ai menù globalizzati. È quanto afferma la Coldiretti che sottolinea che negli Stati Uniti sono aperti 6.132 mercati degli agricoltori, in aumento del 16% rispetto allo scorso anno.

Una tendenza sostenuta dalla stessa amministrazione Obama che ha avviato numerose iniziative contro il cibo spazzatura, che vanno dall’obbligo a indicare il conto delle calorie nei menù offerti da oltre 200mila catene di fast food, ristoranti e take away previsto dalla riforma sanitaria alla coltivazione di un orto alla Casa Bianca, nelle cui prossimità è stato aperto anche un farmers market con cibi provenienti dalla campagna.

Anche in Italia si registra un fenomeno analogo, con il 54% degli italiani che preferisce acquistare cibi locali e artigianali, che battono nettamente le grandi marche, le quali si fermano al 12%, secondo un'indagine Coldiretti/Swg. Per il 29% degli italiani la scelta tra le due tipologie di prodotto dipende dalla qualità, mentre per il 5% dal prezzo. Si tratta di una opinione confermata dal boom degli acquisti diretti dai produttori, dove compra regolarmente l'11% degli italiani.

Si tratta di un fenomeno in controtendenza rispetto alla crisi perché concilia la necessità di risparmiare con quella di garantirsi la sicurezza del cibo. Tra le motivazioni di acquisto dell'indagine spicca infatti la genuinità (71%), seguita dal risparmio (40%) e dal gusto (26%).


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Coldiretti

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti