Le parole pi¨ cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Trombosi venosa: per la prima volta basta un solo farmaco

di
Pubblicato il: 16-09-2010
Sanihelp.it - Nuovi dati positivi su rivaroxaban, farmaco per bocca in grado di prevenire eventi tromboembolici gravi nei pazienti con episodi acuti di trombosi venosa profonda. La notizia arriva dal Congresso della Società Europea di Cardiologia di Stoccolma, dove è stato presentato lo studio EINSTEIN-DVT.

I risultati di questa ricerca potrebbero modificare il modo in cui i medici affrontano la trombosi venosa profonda. Il trattamento standard infatti è efficace quando ben controllato, ma è spesso associato a diverse problematiche sia per i pazienti che per i medici. Un nuovo approccio basato su un unico farmaco, rivaroxaban, da assumere per via orale una volta al giorno, può costituire una cura efficace, ben tollerata, a dose fissa per il trattamento della trombosi venosa profonda al posto dell’attuale terapia standard.

L’efficacia di rivaroxaban è già stata evidenziata da quattro studi di fase III, che hanno coinvolto oltre 12.500 pazienti sottoposti a interventi chirurgici di protesi di anca o ginocchio. I risultati dei quattro trial hanno evidenziato la superiore efficacia della molecola rispetto al trattamento standard rappresentato dall’enoxaparina, in termini di incidenza di eventi tromboembolici. Rivaroxaban ed enoxaparina hanno inoltre mostrato profili di sicurezza simili con una ridotta e sovrapponibile incidenza di sanguinamenti maggiori.

Rivaroxaban è già disponibile in Italia e in oltre 100 paesi nel mondo per la prevenzione del tromboembolismo venoso in pazienti sottoposti a interventi chirurgici di sostituzione elettiva di anca o di ginocchio. In Europa si registra ogni anno più di un milione e mezzo di eventi tromboembolici, responsabili della morte di 544.000 persone, più del doppio della somma dei casi di cancro al seno, alla prostata, HIV/Aids e incidenti stradali.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Congresso della SocietÓ Europea di Cardiologia

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti