Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Lo stile di vita influenza i nostri geni e quelli del futuro

di
Pubblicato il: 28-09-2010
Sanihelp.it - Lo stile di vita è in grado di modificare la funzione dei nostri geni, sia nel bene che nel male: questo significa che comportamenti scorretti, o abusi subiti, possono favorire l’insorgere, anche nelle generazioni future, di alterazioni funzionali durature. Questa scoperta, frutto di ricerche realizzate da scienziati americani e pubblicate su diverse riviste internazionali, è stata annunciata a Cagliari, nel corso del XVII Congresso SINPF, Società Italiana di Neuropsicofarmacologia.

Già nel 2009 il Journal of Neuroscience ha pubblicato una ricerca che dimostra come lo stile di vita possa migliorare la memoria nel corso delle generazioni. Alla base di questo risultato, un esperimento condotto su un gruppo di topi con problemi di memoria che è stato esposto a un ambiente ricco di stimoli visivi e di giocattoli: la prole di questi roditori è nata con un livello di memoria a lungo termine di gran lunga superiore a quella dei genitori, pur non essendo stata sottoposta agli stessi stimoli.

Secondo uno studio condotto dall’University College di Londra, i comportamenti dei genitori influenzano la funzione di geni dei figli.
Gli oncologi della Duke University, in North Carolina, infine, hanno condotto un esperimento su alcune cavie di laboratorio riuscendo a dimostrare a loro volta che l’alimentazione può intervenire sulla mutazione dei geni.

Altri due studi riportati dal Time confermano gli effetti dello stile di vita sui geni: i risultati di un lavoro, in particolare, indicano che i figli delle donne che durante la gravidanza non si sono alimentate correttamente potrebbero essere soggetti a problemi cardiaci o a una morte precoce. Una seconda ricerca, invece, dimostra che è possibile modificare l’aspetto esteriore delle generazioni future.

Attenzione, però, questi cambiamenti non sono permanenti perché l’epigenetica (la scienza che studia i codici genetici) non è sinonimo di evoluzione: i cambiamenti epigenetici sono la risposta biologica allo stile e possono tornare alla loro programmazione originaria. Se da un lato possiamo modificare la funzione dei geni, la struttura del DNA rimane immutata.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
XVII Congresso Nazionale di Neuropsicofarmacologia

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti