Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Educazione sessuale

Il ginecologo entra a scuola via internet

di
Pubblicato il: 28-09-2010

Nuova iniziativa della Società italiana di Ginecologia e Ostetricia: un esperto in collegamento con le classi per fare educazione sessuale anche a distanza.

Il ginecologo entra a scuola via internet © Photos.com Sanihelp.it - Sono ormai cento anni che si tenta di introdurre una legge per l’educazione sessuale a scuola (la prima proposta risale, infatti, al 1910), ma ancora oggi non si è riusciti nell’intento. Alcune realtà scolastiche cercano, autonomamente, di ovviare al problema, ma oltre circa 2 milioni di studenti delle superiori non hanno mai ricevuto informazioni qualificate sul sesso, sugli anticoncezionali, sugli esami da fare regolarmente, sull’esistenza dei consultori e sul rischio infezioni.

Lo scorso anno la Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia (SIGO) ha avviato un progetto di educazione sessuale attraverso un kit, uniforme e certificato, fornito a quei ginecologi chiamati a intervenire nelle singole classi. Un’iniziativa di successo: in 12 mesi 250.000 studenti italiani hanno seguito in classe corsi di educazione sessuale. Il 90% ha gradito, trovando i corsi molti utili, e l’83% spera possano continuare.

«Per noi è fondamentale sottolineare la continuità fra l’educazione alla salute, in senso stretto, e quella alla sessualità consapevole. Solo con una corretta formazione ciascuno potrà poi, adeguatamente informato, compiere anche in campo sessuale le scelte che reputa più adatte» spiega il professor Emilio Arisi, Consigliere SIGO.

E il progetto riprende, con una novità. Sarò ora possibile, anche per gli insegnanti che non hanno un medico disponibile sul proprio territorio, richiedere l’intervento nella propria classe di un esperto per vere e proprie lezioni di educazione sessuale via chat: «Useremo la rete per raggiungere a tappeto i giovani e colmare una lacuna tutta italiana» spiega la professoressa Alessandra Graziottin, Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia del San Raffaele Resnati di Milano.

I primi 100 consultori e/o ginecologi che ne faranno richiesta riceveranno, per consegnarla ai ragazzi, l’agenda SIGO: 16 mesi di consigli sulla salute sessuale, scaricabile anche in versione digitale, come applicazione per il computer. La Società Scientifica distribuisce, inoltre: poster sugli apparati riproduttivi, una panoramica su tutti i metodi anticoncezionali, un magazine per gli studenti e guide per insegnanti e genitori.  Il materiale e l'esperto via chat si richiedono sul sito dell'iniziativa: www.sceglitu.it.

«Stiamo rispondendo ad un’esigenza concreta ma per un salto di qualità l’intervento delle Istituzioni è inevitabile. Chiediamo al Ministro Gelmini che strumenti come il nostro kit possano venire adottati ufficialmente e che l’educazione sessuale diventi materia curricolare» conclude Arisi.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
SIGO

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:
Promozioni:

Commenti