Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Iperattività della vescica per una donna su tre

di
Pubblicato il: 29-09-2010
Sanihelp.it - Frequenza urinaria superiore alle otto volte in ventiquattro ore, urgenza improvvisa di urinare, perdita involontaria di urina e distensione dell'addome: ecco i sintomi di una vescica iperattiva, che colpisce in Italia una donna su tre, con compromissioni sulla qualità della vita sociale, lavorativa e famigliare.

Le donne che soffrono di iperattività della vescica spesso non ricorrono all'assistenza medica, nell'errata convinzione che i disturbi del controllo vescicale facciano parte integrante dell'invecchiamento.

Evitare di bere non aiuta a sopportare il problema ed è comunque importante assicurare all'organismo il giusto apporto idrico.  La riabilitazione della vescica parte dallo stile di vita. 

Una volta effettuata la diagnosi ed escluse patologie organiche rilevanti occorre innanzitutto ridurre i fattori di rischio come il sovrappeso e iniziare una dieta ricca di fibre, eliminando il fumo, caffeina e teina, ed eseguire anche una specifica ginnastica pelvica. Nella maggior parte dei casi questi rimedi sono sufficienti per risolvere o ridurre decisamente il problema.

Si può anche ricorrere a farmaci anticolinergici che inibiscono le contrazioni vescicali o, qualora necessari, a interventi di posizionamento di neuro-modulatori della funzione vescicale.

Questo il commento di Francesca Merzagora, Presidente di O.N.Da: «La vescica iperattiva può rendere invalidante la qualità della vita di una donna e influire sul lavoro, sulle relazioni sociali, i viaggi e l'attività sessuale. Si deve prendere coscienza del fatto che non è un semplice disturbo a cui rassegnarsi, ma una vera patologia e come tale deve e può essere curata. Ma è necessaria una maggiore informazione sull'argomento in modo che le donne sappiano che si può intervenire su più fattori a partire da una modifica allo stile di vita».


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Asca

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti