Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Un nuovo possibile farmaco per la sindrome coronarica acuta

di
Pubblicato il: 30-09-2010
Sanihelp.it - Il Comitato per i Farmaci a Uso Umano (CHMP), l’organismo scientifico dell’Agenzia Europea per i medicinali, ha espresso un parere positivo alla commercializzazione di ticagrelor (trattamento antipiastrinico orale sperimentale) per la prevenzione degli eventi aterotrombotici in pazienti adulti con sindrome coronarica acuta (SCA).
Sulla base di questa opinione positiva, nei prossimi mesi l’Agenzia Europea comunicherà la sua decisione in merito alla commercializzazione del nuovo farmaco.

Il parere positivo del CHMP è stato raggiunto a seguito dell’analisi del programma clinico di ticagrelor, comprensivo dei risultati dello studio PLATO (A Study on Platelet Inhibition and Patient Outcomes).
PLATO è un ampio studio di confronto tra ticagrelor e clopidogrel, entrambi in associazione con aspirina, che ha valutato gli esiti della terapia su 18.624 pazienti arruolati in 43 Paesi. Lo studio è stato disegnato per definire se ticagrelor potesse raggiungere obiettivi di efficacia e sicurezza cardiovascolari clinicamente significativi in pazienti con sindrome coronarica acuta.

I risultati dello studio hanno dimostrato che trattare 54 pazienti con ticagrelor invece di clopidogrel per un anno previene un evento aterotrombotico (morte per cause cardiovascolari, infarto miocardico o ictus).


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Astra Zeneca

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti