Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

L' acido folico non aiuta la prevenzione cardiovascolare

di
Pubblicato il: 13-10-2010
Sanihelp.it - Gli integratori nutrizionali a base di acido folico interagiscono con alcune proteine implicate nelle patologie cardiache, ma l'assunzione di acido folico non abbassa il rischio cardiovascolare: è quanto sostiene uno studio condotto presso l'università di Oxford e pubblicato sulla rivista Archives of Internal Medicine.

Studi precednti avevano dimostrato come l'acido folico sia in grado di interagire con l'omocisteina, che sembra essere implicata in numerosi problemi cardiovascolari.
Gli autori dello studio in questione hanno seguito 37485 persone a rischio cardiovascolare e hanno somministrato loro in modalità random o placebo o un multivitaminico con contenuto medio di acido folico pari a 0,4 mg.

Le persone che hanno assunto il multivitaminico hanno livelli più bassi di omocisteina rispetto ai controlli, ma il rischio cardiovascolare è rimasto lo stesso in entrambi i gruppi di pazienti.
La principale indicazione per l'assunzione di acido folico resta dunque, la prevenzione dei difetti del tubo neurale durante la gestazione.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Reuters Health

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti