Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Boom di droghe in Italia: in un anno 24 nuove sostanze

di
Pubblicato il: 21-10-2010
Sanihelp.it - Se in Italia il 70% degli italiani adulti consuma regolarmente bevande alcoliche e di questi ben il 10% è a rischio di diventare alcolista o di sviluppare gravi patologie organiche alcol-correlate, tale dato diventa ancor più preoccupante se messo in relazione con il consumo di altre sostanze psicotrope: i consumi di droghe, infatti, crescono in Europa e in Italia, anche in relazione all’uso di alcol.

Da uno studio condotto su 70.000 giovani tra i 15 e i 34 anni emerge che nei Paesi europei il 70% dei bevitori abituali fa uso di cannabis e circa il 30%di cocaina, mentre tra i normali bevitori le percentuali scendono: il 20% dichiara di fare uso di cannabis e solo pochi rappresentano coloro che dichiarano di usare cocaina.

Anche il mercato sta cambiando, per incontrare le esigenze di un utilizzatore diverso rispetto al passato, spesso poliassuntore. Inoltre queste nuove sostanze di sintesi (solo nel 2009 si sono immesse sul mercato 24 nuove sostanze) consentono un impiego anche sporadico, con un discreto livello di integrazione sociale per chi le assume.

Assume dunque un ruolo fondamentale la prevenzione, ma anche e soprattutto l’organizzazione dei servizi territoriali, e quello delle istituzioni che devono sostenere la lotta alle dipendenze e ai reati connessi.

Anche se le sostanze di ultima generazione stanno per essere identificate anche dal Ministero della Sanità in tempi brevi e dunque sono più facilmente individuabili, è importante lavorare su più fronti. In questo senso le neuroscienze, attraverso gli strumenti di nuovo sviluppo, possono fornire un aiuto importante alla rilevazione dei danni da uso di sostanze per la mappatura metabolica dei fenomeni di craving (richiamo alla sostanza) e di resisting (resistenza al richiamo).
Le ultime ricerche, tra cui si pone anche lo studio di un vaccino anti-cocaina attualmente in fase due, aprono scenari che fanno sperare in una prevenzione più efficace.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
IV Congresso FeDerSerD

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti