Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Operazioni

Maurizio Mattioli operato alla schiena

di
Pubblicato il: 19-10-2010

L'attore romano è stato operato ieri: probabilmente potrà riprendere le prove del Rugantino già tra una settimana.

Maurizio Mattioli operato alla schiena © Rete Sanihelp.it - L’attore romano Maurizio Mattioli è stato sottoposto nella giornata di ieri, lunedì 18 ottobre, a un’operazione chirurgica alla schiena. È stato, così, costretto a interrompere le prove del musical Rugantino, che lo vede impegnato nel ruolo che fu di Aldo Fabrizi, quello di Mastro Titta.

Per quale motivo il sessantenne attore e doppiatore, celebre per i numerosi ruoli televisivi, ha dovuto ricorrere alla chirurgia? Fino al momento in cui scriviamo sono le due ipotesi circolanti. C’è chi parla di un trauma alla schiena che Mattioli si sarebbe procurato cadendo proprio durante le prove teatrali: un infortunio che ricorda quanto è successo qualche mese fa a Bono, operato d’urgenza alla schiena proprio dopo un incidente sul palco.

Stando, invece, a una nota di Massimo Natale, ufficio Stampa del Teatro Sistina di Roma, (dove sono appunto in corso le prove dello spettacolo), l’intervento chirurgico si sarebbe reso necessario per risolvere un’ernia del disco. Più che come Bono, a questo punto, dovremmo dire, come Buffon.

Quel che pare certo è che Maurizio Mattioli, visto in tv in questi giorni nel ruolo del cattivo nella fiction Terra ribelle, è già stato operato. E sembrano profilarsi per lui tempi di recupero lampo: «Tra 5 o 6 giorni Mattioli potrà riprendere le prove» fa sapere sempre Massimo Natale.

La prima dello storico spettacolo, che vede protagonista nei panni di Rugantino, nonché regista, Enrico Brignano, è prevista, del resto, per il 24 novembre prossimo e lo stesso Mattioli assicura, attraverso una nota di agenzia, quanti non vedono l’ora di vederlo in scena: «Mi rimetterò presto e ci sarò».


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Internet

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti