Le parole pi¨ cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Una dieta povera di proteine aiuta i muscoli danneggiati

di
Pubblicato il: 17-11-2010
Sanihelp.it - In uno studio finanziato da Telethon e pubblicato su Nature Medicine, Paolo Bonaldo dell’Università di Padova e Marco Sandri dell’Istituto veneto di medicina molecolare e dell’Università di Padova hanno dimostrato come con una dieta povera di proteine o certi farmaci si possano migliorare le condizioni e la forza dei muscoli distrofici.

Grazie a questo lavoro è stato dimostrato per la prima volta che si possono migliorare i sintomi della miopatia di Bethlem e della distrofia muscolare di Ullrich controllando l’autofagia, il processo fisiologico che rimuove dalle cellule sostanze tossiche oppure porzioni cellulari danneggiate.

Queste due rare malattie genetiche sono dovute a un difetto in una proteina; tra le conseguenze patologiche del difetto genetico c’è un’alterazione dei mitocondri, le centrali energetiche delle cellule: con la progressione della malattia i mitocondri difettosi si accumulano nelle cellule muscolari e le portano alla morte.

I ricercatori hanno dimostrato che questi sintomi sono strettamente correlati a un'inefficiente attività dell’autofagia sia nei topi distrofici sia nelle biopsie muscolari prelevate dai pazienti.
Essi hanno inoltre osservato che grazie a una dieta povera di proteine o a un trattamento farmacologico si può promuovere la pulizia cellulare nei topi distrofici quanto basta per rimuovere i mitocondri difettosi e mantenere le fibre muscolari pulite dalle sostanze di scarto. Ottenendo così un miglioramento significativo della salute dei muscoli, che nel modello animale si è tradotto anche in un aumento della forza.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Telethon e UniversitÓ degli Studi di Padova

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti