Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Benessere

Più salute, più stress

di
Pubblicato il: 07-12-2010

Philips presenta una ricerca sullo stato di salute e benessere delle persone a livello globale: vivremo di più e meglio, ma per gli italiani emerge una percezione negativa dovuta ai mali della nostra società

Più salute, più stress © Photos.com Sanihelp.it - Il rapporto Philips Index for Health&Well-being: a global perspective rivela che i cittadini degli Emirati Arabi Uniti, dell’Arabia Saudita e dell’India hanno la miglior percezione del proprio stato di salute e benessere. I giapponesi e la gran parte degli europei (tra cui gli italiani con il 42%) risultano invece avere una percezione meno brillante della propria salute.

L'ampia ricerca di mercato, condotta dal Philips Centre for Health and Well-being, ha coinvolto più di 30.000 persone in 23 paesi del mondo. In Italia la ricerca è stata condotta da AstraRicerche su un campione rappresentativo di 1.100 italiani. Il documento evidenzia quali sono gli aspetti più rilevanti che influiscono sulla percezione dello stato di salute e benessere delle persone in relazione alla salute, al lavoro e alle relazioni interpersonali.

Il rapporto svela che, nel mondo, 6 intervistati su 10 sono attualmente soddisfatti della propria salute e del proprio benessere, con un picco dell’88% per gli Emirati Arabi Uniti. L’Italia con il 34% risulta invece essere i paesi con un indice più basso

In Italia il 43% degli intervistati registra un indice positivo sulla salute fisica. L’insoddisfazione per il proprio peso è però una questione comune a tutti i paesi coinvolti nella ricerca e si rileva una forte correlazione tra peso e soddisfazione generale per la salute fisica, soprattutto tra le donne. L'indice di salute psicologica è invece del 36%, e tra gli degli aspetti della vita che più incidono sullo stato di salute e di benessere delle persone, al primo posto si colloca proprio lo stress, che condiziona negativamente la qualità di vita delle persone: il 76% infatti dichiara di esserne vittima. Un italiano su due giudica il proprio livello di stress significativo (17.3 milioni) o addirittura drammatico (3.5 milioni): il che avviene in particolare tra le donne, tra i 18-24 anni e i 35-44. Le ragioni di questo malessere diffuso sono in primis di carattere economico-sociale (per il 68%),

9 intervistati su 10 credono fermamente che ciascuno sia responsabile della propria salute, tuttavia questo senso di responsabilità non sempre si traduce in azione: nonostante circa due terzi si rechino dal medico se hanno specifici problemi di salute, solo meno della metà (49%) si attiene alle indicazioni dello specialista e solo il 37% effettua un check up quando dovrebbe. In Italia questa percentuale sale al 48% se si considera un check up annuale ma rimane comunque bassa rispetto alle aspettative.
Inoltre, quasi la metà degli intervistati dichiara di non fare attività fisica come dovrebbe e solo il 35% pensa di mangiare in maniera più sana del resto della popolazione.

Anche se il medico è la fonte di informazione numero uno nella maggior parte dei paesi, la famiglia, gli amici e internet sono considerate come alternative affidabili. Quando serve avere una seconda opinione gli italiani scelgono Internet (29%).

Il lavoro è un elemento determinante dello stato di salute e benessere e le questioni come le spese, i risparmi per il futuro e le minacce di perdita dell’impiego rappresentano un importante motivo di stress. Gli italiani (27%) risultano essere i più insoddisfatti rispetto al proprio lavoro.

Le relazioni interpersonali (accanto alla salute fisica e mentale) agiscono invece in maniera positiva sullo stato di salute. Oltre al tempo trascorso rilassandosi in casa, anche il tempo speso con gli amici e i familiari si rivela essere l’attività che più di tutte aiuta a migliorare il proprio stato di benessere

Il campione coinvolto è ottimista sulla propria longevità e in Italia il 45% degli intervistati stima di superare gli 80 anni di vita. Un dato interessante è che gli over 65 hanno un’opinione più positiva della propria salute fisica, con oltre la metà degli intervistati (51%) che ritiene di avere una forma fisica adeguata alla propria età. 


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Philips

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti