Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Io vado avanti - Tumore al seno

Consigli di prevenzione e diagnosi precoce

di
Pubblicato il: 21-12-2010

Informazioni chiare e consigli pratici per aiutare a capire e ad affrontare la malattia, proseguendo il percorso di guarigione e verificando il proprio benessere attraverso periodici controlli

Consigli di prevenzione e diagnosi precoce © Photos.com Sanihelp.it - Luca Tondulli, Specialista in Oncologia Medica del Dipartimento dell'Istituto Scientifico Universitario Fondazione Centro San Raffaele del Monte Tabor, spiega: «La prevenzione del tumore al seno prevede di seguire una serie di regole semplici che derivano dalla conoscenza dei fattori di rischio. Ciò può permettere di evitare i comportamenti che possono favorire lo sviluppo del tumore e di attuare, viceversa, quelli che possono aiutare a prevenirlo o facilitare il raggiungimento di una diagnosi precoce e tempestiva. Ma quando la malattia aggredisce la donna è importante che sappia e conosca le terapie e come affrontarle per superare la malattia e la paura che colpisce il 65% delle donne che temono di ammalarsi nuovamente».

Alcune semplici regole di prevenzione sono:
1. Fare regolare esercizio fisico.
2. Alimentarsi con pochi grassi e molti vegetali (frutta e verdura, in particolare broccoli e cavoli, pomodori e tè verde).
3. Allattare i figli al seno, perché l’allattamento consente alla cellula mammaria di completare la sua maturazione e quindi di essere più resistente a eventuali trasformazioni in senso tumorale.

4. Farsi visitare regolarmente dal proprio medico di famiglia o dal ginecologo o dal senologo almeno una volta l’anno.
5. Sottoporsi a regolari esami di screening (mammografia ed ecografia del seno).
6. Controllare con regolarità il proprio seno attraverso l’autopalpazione.

In ambito di diagnosi precoce, le donne asintomatiche non ad alto rischio dovrebbero tra i 40 e i 50 anni sottoporsi a un esame clinico, una mammografia e un'ecografia ogni 12-18 mesi. Alle donne over 50 si raccomanda la partecipazione a programmi di screening o esame clinico e mammografia ogni 24 mesi.

Le donne a elevato rischio genetico o familiare dovrebbero invece sottoporsi a esame senologico, mammografia ed ecografia iniziali intorno ai 25/30 anni, o comunque dieci anni prima dell’età del familiare più giovane affetto.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Astra Zeneca

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti