Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Io vado avanti - Tumore al seno

Condividere e comunicare l'esperienza

di
Pubblicato il: 21-12-2010

Il tumore è una malattia di tutta la famiglia perché coinvolge le relazioni, soprattutto le più significative. La psicoterapeuta Daniela Ferrani consiglia come affrontare la malattia e condividerla con i propri cari

Condividere e comunicare l'esperienza © Photos.com Sanihelp.it - «Quando ci si trova a convivere con il tumore al seno spesso ci si lascia sopraffare, come se il mondo ci fosse caduto addosso senza preavviso, ci si sente disorientate e impotenti, come se si nuotasse controcorrente senza sapere come fare. Ci si sente deboli, prive dell'energia necessaria per affrontare la malattia e lottare per ritornare a vivere».

Come bene evidenziano i dati, l'incontro con la malattia cambia profondamente le donne e il loro rapporto con se stesse: il 30% delle donne trattate per un tumore al seno si sente meno femminile; il 60%, dopo il tumore, ha vissuto un momento di depressione e il 65% soffre per la paura di ammalarsi di nuovo.

La paura diventa dominante; paura di soffrire, paura di perdere gli affetti, del giudizio altrui sul proprio aspetto fisico, paura di perdere il senso della propria vita, paura di morire. Occorre dunque provare a riprogettare la propria vita sfruttando la propria forza interiore, bisogna essere pazienti, incoraggianti e non troppo indulgenti verso se stesse.

Le donne devono imparare a essere protagoniste del proprio benessere, ecco come:

1. Maturare la consapevolezza che non essere sole nell'affrontare la malattia rende più forti di fronte alla diagnosi e ai trattamenti oncologici e aiuta in maniera significativa ad affrontare ansia e depressione.

2. Imparare a ridefinire i ruoli, a ridistribuire i compiti all'interno della famiglia per avere il tempo e la forza di sotoporsi alle cure mediche e gestire le difficoltà post-operatorie.

3. Non vivere l'aiuto del partner come una sconfitta personale.

4. Liberarsi dal timore del giudizio degli altri.

5. Rendersi disponibili al cambiamento e utilizzare l'arte della pazienza.

Occorre costruire un nuovo equilibrio:

- Per poter andare avanti, occorre incanalare le proprie energie sulla vita piuttosto che disperderle nella paura.

- La paura va affrontata come una sfida per mostrare a se stesse il proprio carattere, la propria combattività e per imparare a capire cosa dà sostegno.

- Oltre al coraggio e alla determinazione è molto importante avere un supporto dall'ambiente circostante.

- Occorre cercare e accettare un impegno concreto, senza viverlo come una sconfitta personale. È necessario ridistribuire i compiti in famiglia.

- Cercare il sostegno affettivo di chi si ha vicino: la consapevolezza di non essere sole nell'affrontare la malattia aiuta significativamente.

- Costruire con il partner una nuova relazione di aiuto reciproco significa vincere le proprie resistenze e imparare a parlare liberamente.

- Ricordare che il partner e le persone care hanno bisogno di spazi personali per ricaricarsi.

- Non isolarsi e mantenere vive le amicizie.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Astra Zeneca

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti