Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Io vado avanti - Tumore al seno

La nuova piramide alimentare

di
Pubblicato il: 21-12-2010

Diana Scatozza, Specialista in Scienza dell'Alimentazione indirizzo dietologico-dietoterapico, racconta i pro e i contro degli alimenti e presenta la nuova piramide alimentare per la prevenzione delle recidive

La nuova piramide alimentare © Photos.com Sanihelp.it - L'aumento di peso è uno dei nemici più pericolosi della donna dopo un trattamento di chemioterapia, anche perché se non si ingrassa è più facile guarire. L'obesità è responsabile di circa il 20% di tutti i casi di tumore del seno tra le donne in postmenopausa.

La correlazione tra grassi, proteine, introito calorico e crescita tumorale è nota da tempo. L'importanza dell'alimentazione è confermata dalle differenze internazionali e nazionali dell'incidenza del tumore al seno tra donne che hanno abitudini alimentari diverse.

Esiste inoltre un rapporto fra ormoni sessuali, insulina ed effetti sulla neoplasia. Un’alimentazione volta a ridurre i livelli ematici di insulina nel sangue permette di ridurre anche i livelli degli ormoni sessuali.

Le quattro regole base sono:

1. Adottare uno stile di vita sano e consapevole, che comprenda attività fisica, una corretta alimentazione, il controllo dei fattori di rischio, come il sovrappeso e i livelli ematici elevati di zuccheri e di grassi, legati alla Sindrome Metabolica.

2. Iniziare con un’attività fisica regolare, anche se modesta, purché quotidiana, pari a mezz’ora al giorno di ginnastica, come una camminata a passo sostenuto, o di un altro tipo di sport.

3. Consultare il proprio medico di fiducia per indicazioni sull’attività fisica più adeguata.

4. Nutrirsi con cibo sano, ricordando che c’è cibo e cibo! A questo proposito, gli alimenti della nostra dieta mediterranea, con alcune eccezioni, come il latte, apportano le sostanze che aiutano a contrastare le neoplasie, in particolare gli acidi grassi.

L'Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione ha elaborato una nuova piramide alimentare adeguata all'alimentazione nell'ambito della prevenzione delle recidive tumorali.

Uno stile alimentare che comprenda un consumo elevato di carboidrati raffinati, di grassi saturi e un consumo limitato di frutta e verdura, associato a uno stile di vita sedentario, è probabilmente legato a un quadro ormonale ad alto rischio per il tumore della mammella.

La nuova piramide elimina il latte, bandisce gli alcolici che riducono l'assorbimento dell'acido folico, consiglia tre porzioni alla settimana di salumi e latticini, lascia via libera agli antiossidanti (caffè incluso) e raccomanda il consumo di frutta e verdura.

Nella vita di tutti i giorni è bene:

- Evitare il sovrappeso.

- Effettuare tutti i giorni almeno una camminata veloce di mezz'ora.

- Dare la precedenza ad alimenti vegetali, ai cereali integrali, al pesce e all'acqua.

- Ridurre il consumo di alimenti contenenti grassi saturi, come il latte e i derivati e le carni rosse, di zuccheri a rapido assorbimento, come i cereali raffinati, le bevande zuccherate e i succhi di frutta, lo zucchero bianco.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Astra Zeneca

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti