Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Ricerca

Italiani: i desideri per il 2011

di
Pubblicato il: 11-01-2011

Astra Ricerche e l'Osservatorio Yakult hanno realizzato un'indagine demoscopica sulla salute, il benessere, le speranze e i propositi degli italiani per il 2011. Sono stati coinvolte 37.8 milioni di persone tra i 18 e i 64 anni

Italiani: i desideri per il 2011 © Photos.com Sanihelp.it - Che cosa desiderano gli italiani il prossimo anno per la propria vita? Al primo posto si colloca il benessere materiale, desiderio capofila per l'81% degli intervistati. Il benessere materiale è inteso come avere più soldi da spendere (59%) e da risparmiare (43%) e migliorare il proprio tenore di vita (42%). Al secondo posto si colloca il tempo libero (78%): fare dei bei viaggi (53%) e più vacanze (47%), leggere dei bei libri (34%), avere più tempo per sé (33%), riuscire a coltivare di più i propri hobbies (30%). Il 59% auspica un miglioramento della qualità di vita: vivere in modo più attivo e dinamico (22%), cambiar casa (21%), mutare completamente la propria vita (9%). Seguono amore (57%), soprattutto per le donne e il lavoro (53%): non perdere il lavoro che si ha (24%), trovarne uno migliore (20%), trovarne finalmente uno superando il proprio stato di disoccupazione (15%). A chiudere gli affetti, salute e benessere, il desiderio di maggiore energia, la diminuzione dello stress, le gratificazioni personali, spiritualità e generosità.

I desideri degli Italiani sono innanzitutto di carattere socio-economico, ma quasi un italiano su due esprime desideri connessi al benessere e all’energia personale, prima ancora che alla salute.

La questione del benessere risulta di primaria importanza, specie se al concetto di benessere colleghiamo lo stato di salute, l’assenza o la diminuzione dello stress, la possibilità di condurre una vita più sana e sensata: in questo senso, l’auspicio di un maggior wellness psico-fisico si colloca al primo posto, a pari merito con le istanze relative al benessere materiale. È stato perciò chiesto agli intervistati di elencare i buoni propositi per il 2011, ossia le attività che intendono svolgere per migliorare il proprio benessere.

Gli italiani si ripropongono di essere meno sedentari (68%), ridurre lo stress esistenziale (61%), alimentarsi in modo più salutare e moderato (57%), dormire di più (40%), fare prevenzione e check-up (37%). Interessante il prendere meno farmaci per non avvelenarsi di medicine (14%) e accrescere i consumi di fermenti lattici probiotici in bottigliette e vasetti.

Ma come si sentono gli italiani? Il 31% si descrive come perfettamente sano e con un basso o nullo livello di stress personale. Il 29% o è malato oppure si dice sano ma sofferente di stress; infine, il 40% si racconta come malato e stressato. La percezione dello stato di stress è in forte aumento nei vari strati di popolazione e sta assumendo i contorni della sociopatia

Infine, scopriamo cosa chiederebbero gli italiani se potessero esprimere tre desideri al genio della lampada. Le due domande-chiave dei nostri connazionali riguardano la salute e il benessere (da difendere o da conquistare: 48%) e il reddito/tenore di vita (da accrescere e migliorare: 41%).

A dipingere un'Italia umana e speranzosa il terzo desiderio: un mondo di pace e senza conflitti.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Astra Ricerche e Yakult

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti