Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

A base di Glucosamina Solfato e Omega 3

Sci: integratori anti-caduta

di
Pubblicato il: 08-02-2011

Integrando sostanze prodotte dall'organismo si prevengono cadute sulle piste e si accelera la ripresa dopo un incidente sportivo. Senza ricorrere ai medicinali.

Sci: integratori anti-caduta © Photos.com Sanihelp.it - La stagione sciistica è nel suo clou e l’allarme è soprattutto per i traumi dovuti a incidenti sulla neve. Basti pensare che per chi scia l’incidenza di alcuni infortuni, come quello al legamento crociato inferiore, è superiore al calcio e inferiore solo al rugby!

Gli esperti consigliano non solo di prepararsi in modo adeguato alle piste, ma anche di sapere cosa fare per prevenire e curare un danno articolare, aiutando a mantenere le articolazioni flessibili ed elastiche già ai primi sintomi di rigidità.

Prima di ricorrere ai farmaci, si possono provare degli integratori alimentari naturali che prevengono le cadute e aiutano la ripresa dopo un trauma semplicemente apportando all’organismo le sostanze che normalmente produce, ma di cui in particolari circostanze può essere carente. Così da una parte si rinforzano le articolazioni e dall’altra si riduce il riscorso ai farmaci, che hanno sempre degli effetti collaterali.

«Gli integratori – afferma Marco Freschi, Specialista in Medicina dello Sport e medico delle squadre nazionali di scii alpino – possono essere utili in caso di intensa attività fisica in coloro che hanno un ridotto apporto di sostanze antiossidanti e di vitamine, perché mangiano poca frutta e verdura, oppure perché si trovano in regimi climatici proibitivi, per esempio in inverno ad alte quote e in estate quando fa molto caldo e si è soggetti a un’eccessiva sudorazione».

Per favorire la mobilità delle articolazioni è consigliabile ricorrere all’aiuto di integratori naturali a base di Glucosamina Solfato e Omega 3 (Flexagil Re-Generate 2 è il nome commerciale). La Glucosamina Solfato ha dato i migliori risultati nel trattamento delle patologie osteoarticolari e nella riduzione del dolore, mentre gli Omega3 sono utili nel ridurre lo stato infiammatorio.

L’efficacia combinata di questi principi attivi è stata dimostrata anche da uno studio internazionale condotto su 177 pazienti: oltre la metà di coloro che avevano fatto uso di Glucosamina Solfato e Omega ha mostrato una riduzione del dolore superiore all’80% o la scomparsa di esso, con effetti largamente positivi anche sulla funzionalità articolare e sulla qualità della vita, senza che l’abbinamento tra le due sostanze abbia mostrato effetti collaterali.

Studi sperimentali e clinici inoltre hanno dimostrato che l’acido ialuronico (sostanze prodotta naturalmente dall’organismo) è di particolare rilevanza per il mantenimento del trofismo e del fisiologico assetto metabolico della cartilagine articolare. Elaborato dalla membrana sinoviale, ha una funzione lubrificante e ammortizzante. In virtù delle sue proprietà viscoelastiche riduce l’attrito tra le cartilagini.
Mentre il collagene (altra sostanza naturale) è una fibra, importante componente della cartilagine: assicura alla struttura particolari caratteristiche di elasticità e resistenza alla trazione, indispensabili alla funzione.

Per questo motivo reintegrare queste sostanze è fondamentale a scopo preventivo: gli integratori che li contengono (Flexagil Stop Friction è il nome commerciale) fungono da vero e proprio supporto al metabolismo cartilagineo, intervenendo sui primi segni di sofferenza nell’adulto, rallentando il processo degenerativo nell’anziano e prevenendo i danni precoci nel giovane.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Bracco

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti