Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Power wheel

Allenarsi con la ruota

di
Pubblicato il: 15-02-2011

Il personal trainer Gabriele Dimasi di Offlimits Milano ci racconta il potere della ruota nell'allenamento: il power wheel è una modalità di training molto diffusa negli Stati Uniti

Allenarsi con la ruota © Offlimits Milano Sanihelp.it - Arriva dagli Stati Uniti Power Wheel: l’attrezzo che è diventato un vero e proprio fenomeno oltreoceano, votato come il migliore strumento per allenare l’addome e la bassa schiena, è uno dei cinque migliori attrezzi in America.
Apparentemente molto simile alla ruota commercializzata qualche anno fa nelle televisioni di tutto il mondo, questo attrezzo è un progetto tecnologicamente avanzato sia da un punto di vista dell’allenamento sia del design.

Brevettata da un’azienda americana, la nuova ruota ha una struttura solida ed elegante, in grado di sostenere utilizzatori di una certa stazza, è dotata d’impugnature per le mani e sullo stesso asse ha un sistema rapido e sicuro per vincolare i piedi. È quindi possibile eseguire esercizi con le braccia o con le gambe, anche contemporaneamente, usando come intensità il peso corporeo che dovrà essere bilanciato. Power Wheel infatti, è progettata per sviluppare (insieme al lavoro muscolare classico) disequilibrio e quindi costringe ad attivare il così detto CORE: la muscolatura superficiale e più profonda dell'addome e della schiena sarà coinvolta per stabilizzare il corpo durante tutti i movimenti che vongono compiuti con quest’attrezzo.

Un autorevole studio condotto nel 2006 utilizzando un’analisi elettromiografia e mettendo a paragone tutti gli esercizi classici svolti a corpo libero o su panche in palestra, ha dimostrato che Power Wheel ha un condizionamento incredibile sulla muscolatura addominale e lombare rispetto agli altri sistemi di allenamento

In Italia è a oggi poco conosciuto, pochi tecnici lo usano e spesso viene sottovalutato, ma sicuramente guadagnerà presto il consenso di molti. La ruota è indubbiamente un accessorio molto versatile che può essere utilizzato all’aperto, in palestra e in casa. In America è molto diffuso negli allenamenti dei giocatori di football che ci camminano tenendolo ancorato ai piedi e viene usato dagli atleti di running per stabilizzare il tronco e migliorare le performance.

Può essere anche un ottimo accessorio da tenere in casa per i propri allenamenti: è poco ingombrante, è leggero e consente di eseguire una serie di esercizi.

L’esercizio più noto è quello in cui ci si mette in ginocchio, si afferra con le mani la ruota e si cammina in avanti portando il tronco verso terra, cercando poi di tornare indietro; i più strong possono provare l’esercizio a gambe tese in appoggio sui piedi. Le varianti con i piedi vincolati sono molto più interessanti.

È possibile anche l’utilizzo da sdraiati supini: a gambe tese compiere una flessione del ginocchio e in contemporanea estendere bacino e schiena; è un ottimo lavoro per la catena posteriore (polpacci, bicipiti femorali, glutei e schiena). Oppure ponendosi proni a gambe tese in appoggio sulle braccia, si possono eseguire le classiche flessioni, oppure muovere le gambe in flesso estensione o addirittura eseguire dei ponti dinamici a gambe tese.

Ultimo, ma non meno interessante, il camminare vincolati con i piedi in avanti o indietro; in questo caso la difficoltà non è solo il peso su braccia e tronco, ma soprattutto il dover tenere in asse il corpo che tenderà a ruotare. Per finire quindi: datemi una ruota e tonificherò il corpo.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Gabriele Dimasi - Offlimits Milano

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti