Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Il computo calorico non influenza le scelte dei ragazzi

di
Pubblicato il: 16-02-2011
Sanihelp.it - Il governo americano e in particolare la first lady Michelle Obama hanno avviato diverse iniziative volte ad arginare il dilagante fenomeno dell’obesità: uno studio condotto presso la New York University e pubblicato sulla rivista Journal Obesity ha sottolineato come nonostante l’etichettatura calorica dei menù dei ristoranti e dei fast food non sono mutate le scelte alimentari dei ragazzi e neppure i genitori alla vista del computo calorico hanno influito più di tanto sulle scelte dei loro figli.

Gli autori di questo studio hanno intervistato 427 genitori e ragazzi prima del 2008 ovvero prima che nei ristoranti fosse obbligatorio riportare le calorie per portata e dopo il 2008 ovvero dopo l’avvio del programma di computo calorico.

Dall’analisi delle informazioni così ottenute si è visto che solo il 9% degli intervistati nelle scelte alimentari si è lasciato influenzare dal computo calorico.
I ragazzi, dunque, indipendentemente dalle calorie scelgono il pasto in base ai loro gusti e anche i genitori non prendono posizione nelle scelte alimentari dei figli.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Reuters Health

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti