Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Viaggiare

In treno con fido e micio

di
Pubblicato il: 22-02-2011

Secondo quanto previsto dal regolamento delle Ferrovie delle Stato, chiunque può intraprendere un viaggio in compagnia del proprio animale, a patto che si rispettino alcune regole base.

In treno con fido e micio © Photos.com Sanihelp.it - Con l’arrivo delle prime giornate di sole cresce la voglia di evasione.
Sono in molti coloro che decidono di trascorrere un week-end fuori porta per scrollarsi di dosso la pigrizia invernale e prepararsi ad accogliere la primavera con la giusta energia.

Ma se ci si sposta in treno? Come ci si deve comportare se si viaggia con micio e/o fido al seguito?
Nessun problema: sarà sufficiente rispettare alcune semplici norme per garantire ai nostri animali una serena convivenza con gli altri passeggeri della carrozza.

AIDAA, Associazione Italiana in Difesa di Animali e Ambiente, ha redatto un utilissimo decalogo atto a tutelare la serenità degli amici pelosi e di tutti coloro che dovessero trovarsi a condividere lo scomparto con un animale.
Sicuri di fare cosa gradita, riportiamo di seguito i consigli più utili:

1) se si vuole portare fido in treno, è necessario richiedere, al momento della prenotazione, un posto sulle carrozze riservate ai passeggeri con cani al seguito (quelli di piccola taglia viaggiano gratis, mentre quelli di media/ grossa taglia devono pagare un biglietto di seconda classe, al prezzo previsto per il treno utilizzato, ridotto del 50%)

2) se il cane è di piccola taglia deve essere sempre portato nell’apposito trasportino; se invece è di taglia media o grande deve essere obbligatoriamente tenuto al guinzaglio corto; la museruola - da non dimenticare - deve essere fatta indossare all’animale in caso di richiesta.

3) portare - sia all’atto di acquisto del biglietto, sia durante il viaggio - i documenti veterinari di fido e in particolare il libretto sanitario personale contenente i dati delle vaccinazioni e il certificato di sana costituzione

4) se il treno effettua fermate intermedie, ove è possibile, è buona norma far scendere fido per sgranchire le gambe

5) se si vuole portare micio in treno bisogna ricordarsi di tenerlo nel trasportino e, all’atto di acquisto del biglietto, dichiarare che si viaggia con un gatto

6) se si viaggia con micio, ricordarsi di portare sempre con sé i documenti sanitari dell’animale

7) tenere a portata di mano un deodorante per gli ambienti, una spazzola per pulire gli eventuali rimasugli di pelo e un sacchetto per la raccolta degli escrementi (non si sa mai)

8) ricordarsi inoltre di portare una bottiglia d’acqua - quella dei treni non è potabile -, dei croccantini e il gioco preferito del nostro amico a quattro zampe

9) in caso di viaggi lunghi e faticosi, una visita dal veterinario prima della partenza è sempre gradita


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
AIDAA

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti