Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Psiche

Crollo psicofisico per Ambra

di
Pubblicato il: 08-03-2011

Un esaurimento psicofisico ha colpito Ambra Angiolini lo scorso autunno, costringendola a rimandare la data delle nozze. Ma ora sta bene.

Crollo psicofisico per Ambra © Rete Sanihelp.it - Nei prossimi giorni la vedremo sul grande schermo in ben due pellicole, Tutti al mare e Notizie degli scavi, e presto sarà anche impegnata a teatro con lo spettacolo I pugni in tasca: Ambra Angiolini, ormai lontana dall’adolescente che ha mosso i primi passi a Non è la rai, è sempre più lanciata nel suo ruolo di attrice.

Ma non è sempre tutto perfetto come può apparire a uno spettatore esterno. La giovane compagna di Francesco Renga, madre felice di due bambini, è, infatti, reduce da un esaurimento che l’ha costretta al ricovero: «In autunno sono stata ricoverata in clinica per un crollo psicofisico, ma ora lavoro e sto bene» svela in un’intervista al settimanale Gente.

Ambra non ha retto, probabilmente, il peso dei numerosi impegni di lavoro, delle incombenze famigliari e, forse, anche lo stress del matrimonio imminente (la coppia, infatti, aveva fissato il giorno delle nozze).

«Per Francesco è stato un disastro: usciva il suo disco e io mi sono ammalata. Ha dovuto occuparsi dei bambini e anche di me che non potevo stare da sola» racconta l’attrice.

Ma lei ora sta bene e rivela fiera il suo percorso di guarigione, più rapido del previsto, proprio grazie alla sua forza di volontà: «Mi avevano annunciato un percorso di guarigione lungo. Invece, grazie alla mia determinazione, in due mesi e mezzo ce l'ho fatta. Senza psicoterapia né farmaci ma con il riposo, l'omeopatia e una corretta alimentazione: non ho scelto la strada facile» racconta. «Volevo assolutamente guarire in tempo per lo spettacolo teatrale I pugni in tasca e ce l'ho fatta. Anzi, sono più iperattiva di prima».

Rimandato a data da destinarsi, invece, il matrimonio: «Ora siamo pieni di impegni e le priorità sono cambiate: per il momento non ci sposiamo. Amare non vuol dire sposarsi. Dovrei essere io a voler tenere Francesco incatenato perché è un uomo speciale. Invece so di essere molto preziosa per lui anche senza catene. È la mia unica presunzione, per il resto mi considero una schiappa» conclude.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Ansa

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti