Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Con l'acqua di mare e quella termale

Via le allergie lavandosi il naso

di
Pubblicato il: 29-03-2011

Basta detergere tutte le sere il naso con acqua di mare per ridurre il rischio di ammalarsi di allergia ai pollini. Anche l'acqua termale è efficace come prevenzione e cura.

Via le allergie lavandosi il naso © Photos.com Sanihelp.it - Gli allergici ai pollini sono in aumento, non solo tra i bambini, ma anche in età adulta. Tuttavia, è bene sapere che il principale imputato non è la natura, bensì lo smog! Il particolato sospeso prodotto dalla combustione dei motori a scoppio e dalle caldaie a gasolio, infatti, è ormai considerato il principale fattore dell’incremento delle allergie.

La mucosa nasale, esposta a respirare aria contaminata da sostanze come il PM10, si trova costantemente sottoposta a uno stress da iperattività e da radicali liberi che si traduce col tempo in una predisposizione a rispondere al contatto con le sostanze esterne (il polline) mediante una reazione di tipo allergico.

Tutto lo smog e i pollini che respiriamo vengono intrappolati dal muco nasale, presente anche quando non abbiamo il raffreddore, e tendono ad accumularsi.

Per prevenire questi disturbi è molto utile prendere l’abitudine di detergere le fosse nasali tutte le sere, prima di coricarsi, con l’acqua di mare, lasciandola in loco per qualche secondo prima di soffiarsi il naso. Quest’operazione serve ad allontanare gli agenti che possono innescare una reazione allergica, inoltre si stabilisce una reidratazione della mucosa che crea uno stato ottimale per affrontare al meglio la giornata successiva.

L’acqua di mare, inoltre, contiene anche metalli come il Rame, lo Zinco e il Manganese ai quali è riconosciuta una spiccata attività immunomodulante, quello di cui abbiamo bisogno per prevenire l’allergia.

Nel caso in cui una persona fosse già allergica al polline, detergere il naso il più frequentemente possibile costituisce un trattamento lenitivo della sintomatologia; anche se, chiaramente, l’azione dell’acqua di mare non va oltre al semplice sollievo psico-fisico.

Utilizzare un’acqua di mare isotonica proveniente da fonti marine a basso contenuto di agenti inquinanti (come l’acqua di mare prelevata in Liguria nelle Cinque Terre, uno dei mari da sempre tra i più puliti d’Italia) è una condizione fondamentale per ottenere i migliori risultati.

Anche con la normale soluzione fisiologica si può ottenere una soddisfacente detergenza, ma essendo costituita solo da Cloro e Sodio, si perde quell’azione immunomodulante meccanica e riequilibratrice della funzionalità tissutale, che sono invece garantite dai sali minerali presenti nell’acqua di mare.

Anche l’acqua termale può aiutare nella prevenzione e nella cura delle allergie: i trattamenti con acqua sulfurea salsobromoiodica (humage, aerosol, inalazioni, docce nasali micronizzate) riducono la frequenza e la gravità dei sintomi, hanno azione fluidificante sulle secrezioni bronchiali alterate, sono in grado di migliorare la clearance mucociliare, aumentano le difese immunologiche locali e sono blandamente ipoallergizzanti. I trattamenti termali vanno effettuati quando non si hanno i sintomi.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Isomar - Terme di Sirmione

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti