Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Radiazioni

Gestione dell'emergenza nucleare

di
Pubblicato il: 22-03-2011

Il Dipartimento di Protezione Civile fornisce alcune precisazioni circa gli incidenti che avvengono negli impianti nucleari e specifica cosa fare se si sospetta di essere stati esposti a radiazioni

Gestione dell'emergenza nucleare © Photos.com Sanihelp.it - Per una corretta gestione dell’emergenza nucleare è indispensabile che la popolazione sia informata in anticipo sui rischi a cui è esposta, sui piani d’emergenza esterna, sulle istruzioni da seguire in caso d’incidente e sulle misure urgenti da adottare.

L’informazione al pubblico avviene in due fasi:
preventiva: sensibilizzazione della popolazione interessata sugli aspetti importanti della pianificazione e sulle azioni protettive necessarie in caso di emergenza nucleare;
- in emergenza: informazione tempestiva della popolazione interessata (o potenzialmente interessata) da un evento nucleare, sui provvedimenti protettivi volti a ridurre l’esposizione alle radiazioni ionizzanti.

Non tutti gli incidenti che avvengono in impianti nucleari provocano un rilascio di radiazioni all’esterno. L’evento nucleare potrebbe essere contenuto all’interno dell’impianto e non porre rischi per la popolazione. Per questo motivo, in caso di incidente, è importante restare in ascolto delle televisioni e delle emittenti radiofoniche locali. Le autorità locali forniranno specifiche informazioni e istruzioni.
Gli avvisi diramati dipenderanno dalla natura dell’emergenza, da quanto rapida sarà la sua evoluzione e dalla eventuale quantità di radiazioni che dovesse essere prossima a diffondersi.

Cosa fare in caso di ordine di evacuazione
Se viene diramato l’ordine di evacuare la propria abitazione o il luogo di lavoro, è importante:
- prima di uscire, chiudere le porte e le finestre;
- tenere chiusi i finestrini della propria vettura e spento l’impianto di aerazione;
- ascoltare la radio per avere le informazioni sulle vie di evacuazione e altre informazioni utili.

Cosa fare in caso di mancato ordine di evacuazione
Se non viene diramato l’ordine di evacuazione:
- restare in ambienti chiusi;
- chiudere le porte e le finestre;
- spegnere gli impianti di aria condizionata e tutti i sistemi di presa d’aria esterna;
- spostarsi se possibile in ambienti seminterrati o interrati.

In ogni caso, è importante non utilizzare il telefono, compreso il cellulare, se non è assolutamente necessario: le linee telefoniche saranno indispensabili per le chiamate di emergenza e di soccorso.

Cosa fare in caso di esposizione a radiazioni
Se si sospetta di essere stati esposti a radiazioni, è utile:
- fare una doccia completa;
- cambiare gli abiti e le scarpe;
- riporre gli abiti utilizzati in un sacco di plastica;
- sigillare il sacco e lasciarlo fuori della propria abitazione.

Si consiglia inoltre di riporre gli alimenti in contenitori chiusi o in frigorifero, tenere sempre a portata di mano una radio a batterie e mettere al riparo il bestiame fornendogli foraggio di magazzino.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Dipartimento di Protezione civile

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti