Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Alimentazione in allattamento

Frutta e verdura di primavera

di
Pubblicato il: 19-04-2011

La mamma che allatta dovrebbe preferire alimenti il più possibile freschi. In questo periodo la natura offre una grande quantità di prodotti che soddisfano il palato e fanno bene alla salute.

Frutta e verdura di primavera © Photos.com Sanihelp.it - La prima regola di una buona alimentazione, non solo in gravidanza e allattamento, è quella di privilegiare frutta e verdura di stagione, possibilmente fresche, più ricche di vitamine e minerali.

Per quanto riguarda la primavera, i vegetali di stagione sono: aglio, asparagi, barba di frate, bietole, catalogna, cavolo cappuccio, cicoria, cipolle, fave, finocchi, piselli, ravanelli, rucola, scalogno, spinaci, taccole e tarassaco. La frutta invece comprende arance, fragole, limoni, nespole e pompelmi.

Gli asparagi possono modificare il sapore del latte materno, ma possiedono un’importante azione diuretica, molto utile per chi soffre di ritenzione idrica, gonfiore e stitichezza in gravidanza. Quindi questo vegetale non andrebbe abolito, se il neonato non protesta. Si possono abbinare alle uova in camicia o al salmone (ricco di vitamina D), o usarli come ingrediente per una golosa torta salata.
Una porzione di spinaci da 300 grammi copre il fabbisogno quotidiano di acido folico e contiene molta vitamina K. Le preparazioni che fruttano questa verdura sono infinite: in insalata, saltati in padella, nelle crespelle, eccetera.

Per esaltare i profumi della primavera si possono anche arricchire i piatti con il profumo delle erbe aromatiche; attenzione però a salvia e prezzemolo che, se consumati in grandi quantità, ostacolano la produzione di latte.

La frutta si può consumare da sola o aggiungerla allo yogurt (soprattutto se arricchiti di calcio che è fondamentale in allattamento), per sfiziosi spuntini di metà mattina o pomeriggio: basta aggiungere pezzi della frutta che si preferisce ed eventualmente un cucchiaio di miele e/o mandole o noci a pezzetti. Attenzione alle fragole: se è presente una familiarità per allergia è meglio evitarle.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti