Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Fumo passivo dannoso per il feto

di
Pubblicato il: 02-05-2011
Sanihelp.it - Le donne che in gravidanza che sono soggette a fumo passivo per lavoro o a casa, hanno una leggera probabilità in più di vedere morire il loro neonato in grembo: è quanto sostiene uno studio condotto presso un’ università canadese e pubblicato sulla rivista BJOG.

L’esposizione al fumo passivo è dannosa poiché può limitare l’afflusso di sangue verso il feto e può anche provocare danni alla placenta.
Gli autori dello studio hanno attinto i dati da un database relativi a 12000 donne: l’11% di loro ha dichiarato di essere stata esposta, durante la gravidanza, a fumo passivo: il tasso di mortalità neonatale ovvero la probabilità di morte del feto entro il primo trimestre di gravidanza si è attestato allo 0,83% fra le donne esposte al fumo passivo e allo 0,37% fra le donne non esposte.
Questo non significa che il fumo passivo sia il responsabile di questi decessi, ma sicuramente a parità di altri fattori di rischio il fumo passivo è comunque un fattore di rischio.

La maggior parte degli aborti spontanei avviene durante il primo trimestre di gravidanza e sono dovuti ad anomalie genetiche casuali, ma un maggiore tasso di mortalità nel primo trimestre è stato riscontrata anche nelle donne avvezze all’alcol, all’uso degli stupefacenti e già altri studi hanno evidenziato una certa responsabilità anche del fumo passivo.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Reuters Health

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti