Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

La gravidanza extrauterina

di
Pubblicato il: 10-05-2011

In alcuni casi la gravidanza può instaurarsi al di fuori dell'utero. Il più delle volte, la sede d'impianto è una tuba. In questi casi, la gravidanza non può, ovviamente, procedere.

La gravidanza extrauterina © Photos.com Sanihelp.it - In alcuni casi (1,6%), la gravidanza può instaurarsi al di fuori dell'utero.
Il più delle volte, quando questo succede, la sede d'impianto è una tuba. In questi casi, la gravidanza non può, ovviamente, procedere.
A volte, avviene un'interruzione spontanea della gravidanza stessa, con un aborto tubarico. In altri casi, invece, la gravidanza può procedere per un determinato periodo e ciò può essere documentato da un aumento del valore plasmatico dell'ormone della gravidanza (?HCG) in assenza della visualizzazione ecografica di una camera gestazionale in utero ed in presenza, invece, -ma quest'ultimo dato non è sempre rilevabile- di un'immagine ecografica che mostra una camera gestazionale o un embrione nella tuba.
Questa condizione può rappresentate un'urgenza, in quanto una tuba dilatata da una gravidanza può andare incontro a rottura e ad un sanguinamento anche cospicuo nell'addome.
In questi casi è necessario un intervento chirurgico, che in genere è possibile effettuare in laparoscopia, con l'asportazione della gravidanza stessa e della tuba.
È bene sottolineare che la fertilità di una donna a cui è stata asportata una tuba (in presenza della tuba controlaterale non compromessa) è solo di poco ridotta, per cui le donne che vengono sottoposte a questo intervento vanno rassicurate in tal senso.
Infine, in altri casi ancora, quando le condizioni cliniche lo permettono, è possibile utilizzare un farmaco (methotrexate) che spegne la gravidanza ed induce un aborto tubarico senza la necessità di un intervento chirurgico.
In conclusione, la gravidanza extrauterina è una condizione abbastanza rara, potenzialmente rischiosa, che va presto individuata e trattata dal ginecologo; se ciò però avviene, essa non compromette in modo importante il futuro riproduttivo della paziente.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti