Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Dieta e Alzheimer: un rapporto ancora da chiarire

di
Pubblicato il: 11-05-2011
Sanihelp.it - Uno stile di vita adeguato e una dieta sana possono davvero prevenire lo sviluppo dell'Alzheimer?
Si sono posti il quesito un gruppo di esperti del National Institutes of Health in collaborazione con ricercatori della Northwestern University Feinberg School of Medicine di Chicago; hanno revisionato numerosi studi sull'argomento e hanno pubblicato il risultato delle loro ricerche sulla rivista Archives of Neurology.

Gli studiosi hanno scoperto che l'essere affetti da diabete, ipertensione, fumare sono tutti fattori che incrementano il rischio di sviluppare Alzheimer, ma hanno anche verificato che le persone che mangiano secondo le regole della dieta Mediterranea ovvero che privilegiano il consumo di frutta e verdura, che usano l'olio extra vergine d'oliva come unico condimento, che consumano alcol con estrema moderazione e praticano quotidianamente attività fisica mostrano una riduzione di rischio Alzheimer, ma tale riduzione di rischio non è statisticamente significativa.

Al momento, sottolineano gli studiosi, gli unici fattori effettivamente predisponenti all'Alzheimer sono l'età e l'assetto genetico; certo un corretto stile di vita aiuta a sentirsi meglio in salute, ma non vi sono ancora ceretezze scientifiche che correlano, la dieta, l'esercizio fisico e lo sviluppo di Alzheimer.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Reuters Health

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti