Le parole pi¨ cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Obesità nemica della prostata

di
Pubblicato il: 18-05-2011
Sanihelp.it - Al congresso della American Urological Association i ricercatori della Duke University hanno presentato uno studio in cui sostengono che l'obesità renda il tumore della prostata più aggressivo e ne aumenti di tre volte il rischio che si estenda ad altri organi.

Gli studiosi hanno analizzato 287 uomini che avevano subito l'asportazione della prostata a causa di un tumore, insieme alla terapia per abbassare i livelli di testosterone. Di questi, i pazienti obesi avevano un rischio tre volte maggiore che il tumore si ripresentasse dopo cinque anni.

Questo il commento degli autori: «Negli ultimi anni c'è stato un aumento dell'obesità negli Usa e in Europa, e di pari passo è aumentato anche il tasso di tumori alla prostata; non sappiamo ancora perché l'obesità influenzi il cancro, ma forse la chiave per evitarlo è dare una quantità maggiore della terapia ormonale».


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Agi

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti