Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Chirurgia

Quando il ritocco è intimo

di
Pubblicato il: 31-05-2011

In crescita la chirurgia plastica genitale, con circa 200 interventi l'anno: una moda trasversale, che piace a donne e uomini, di tutte le età le classi sociali.

Quando il ritocco è intimo © Photos.com Sanihelp.it - Già da qualche anno le frontiere della chirurgia estetica sono scese nell’intimo: è il ringiovanimento genitale il nuovo must italiano, con interventi in costante aumento. Solo a Milano se ne contano fino a 200 l'anno e il ritmo di crescita è del 20-30%. Una moda che prende piede sempre più anche tra gli uomini, anche se le richieste femminili rappresentano ancora il 65%: lei chiede soprattutto ringiovanimento, delle piccole e grandi labbra e della vagina, mentre lui l'aumento delle misure anatomiche.

Le tecniche usate sono diverse. Negli interventi al femminile si va dalle iniezioni di collagene nel punto G, a quelle di acido ialuronico per rivitalizzare e ridare volume alle grandi labbra segnate dall'età, mentre laser e bisturi possono essere usati per trattare ipertrofie (dimensioni eccessive) delle labbra o ristrutturare i tessuti ceduti per motivi di età o per un parto e ridisegnare il canale vaginale. Per lui, invece, prendono piede infiltrazioni all’acido ialuronico che aumentano le dimensioni e, come piacevole effetto collaterale, riducono la sensibilità della parte, allungando, quindi i tempi dell’amore.

Contrariamente a quello che si possa pensare, la chirurgia plastica genitale non riguarda solo fasce di età avanzate: è richiesta dai giovani con difetti congeniti, dalle trentenni già madri, che vogliono riparare i danni di uno o più parti, fino alle over che vogliono riscoprire una seconda giovinezza. E trasversale è anche la classe sociale di chi vi si sottopone: non mancano i casi di chi arriva a chiedere un finanziamento per potersi permettere il ritocco intimo.

Un successo che si spiega con il ruolo, anche psicologico, della propria intimità: «Talvolta una piccola correzione può cancellare un grosso difetto o ridurre le difficoltà psicologiche di una persona» spiega Gianfranco Bernabei, specialista in chirurgia plastica ed estetica e presidente di Arpleg (Associazione europea di ringiovanimento chirurgico plastico ed estetico genitale).

Ma, c’è un ma: sono in crescita anche i ritocchi riparatori. «Oggi le persone rioperate per eliminare i danni di un intervento malriuscito sono aumentate del 400-500%, passando dall'1,5% di alcuni anni fa al 5-6%» denuncia Bernabei. «Segno che c'è ancora molto da fare per diffondere queste tecniche e garantire un adeguato numero di camici bianchi specializzati, in grado di eseguire alla perfezione i restyling intimi».


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Adnkronos

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:
Promozioni:

Commenti