Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Nuove opportunità di cura per l'artrite reumatoide

di
Pubblicato il: 09-06-2011
Sanihelp.it - Roche ha annunciato i nuovi dati dello studio ACT-RAY, presentati al congresso EULAR (European League Against Rheumatism), che dimostrano che tocilizumab in monoterapia ha un’efficacia clinica paragonabile a quella di tocilizumab in combinazione con metotrexato (MTX) in pazienti affetti da artrite reumatoide (AR). Il profilo di sicurezza di tocilizumab si è rivelato coerente con i precedenti trial clinici.

Il metotrexato, un farmaco antireumatico modificante la malattia (DMARD), è ampiamente utilizzato nei pazienti affetti da artrite reumatoide. Tuttavia fino al 40% dei pazienti che ricevono MTX non rispondono adeguatamente al trattamento oppure presentano eventi avversi e necessitano di altri farmaci per controllare i sintomi dell’infiammazione. I dati dello studio ACT-RAY hanno dimostrato come tocilizumab fornisca benefici clinici, indipendentemente dal fatto che sia somministrato in combinazione a MTX o in monoterapia.

Tocilizumab è il primo di una nuova classe di trattamenti per l’artrite reumatoide, che inibisce i recettori dell’interleuchina-6. È attualmente approvato in Europa per il trattamento della malattia in pazienti che non hanno risposto adeguatamente o che sono intolleranti a DMARDs o che non hanno risposto adeguatamente agli inibitori del fattore di necrosi tumorale (TNF).


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Congresso Europeo di Reumatologia EULAR

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti