Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

A chi rivolgersi

Cos'è il disagio psichico?

di
Pubblicato il: 07-06-2011

La dottoressa Valentina Cozzutto, psicologa e psicoterapeuta, e i suoi collaboratori del Centro Acacia di Monza ci spiegano cos'è il disagio psichico e quali sono i primi passi per affrontarlo.

Cos'è il disagio psichico? © Photos.com Sanihelp.it - «Esiste molta confusione su cosa sia il disagio psichico e su quali siano gli indizi per riconoscerlo. Purtroppo è ancora molto forte lo stereotipo in base al quale il ricorso a uno psicologo sia indizio di malattia mentale. In realtà il disagio esistenziale e la sofferenza psichica sono sempre più diffusi in un gran numero di persone, che ne avvertono le conseguenze nella propria qualità della vita.

Non si tratta di vere e proprie patologie, quindi diagnosticamente inquadrabili, quanto di reali difficoltà di adattamento e di gestione delle emozioni in contesti sempre più diffusi, quali il pensionamento, l'insicurezza economica, l'instabilità nelle relazioni anche familiari, la necessità di accudire familiari affetti da malattie croniche o degenerative, le difficoltà evolutive dei giovani che stentano ad avviarsi all'autonomia, le elaborazioni dei lutti o delle separazioni.

In queste situazioni frequentemente possono comparire vissuti di incomprensione, di disperazione, di labilità emotiva, ansia, depressione, accomunati dalla difficoltà a comunicare il proprio malessere e di trovare delle soluzioni efficaci. Inoltre, a causa delle difficoltà inter e intra individuali che ogni famiglia si trova ad affrontare quotidianamente, spesso vi è anche un'effettiva indisponibilità dei propri familiari all'ascolto.

Non sapendo a chi rivolgersi e temendo lo stigma associato alla malattia mentale (o temendo di essere considerati malati mentali), frequentemente si chiede aiuto al proprio medico di famiglia, figura tuttavia non adatta allo scopo, tanto per ragioni di tempo (pensiamo al costante affollamento dei loro studi), quanto per ragioni di formazione.

In questi casi è necessario poter contare su un professionista in grado di fornire un ascolto attento e competente, libero da giudizio e protetto dal segreto professionale, con il fine di individuare insieme risorse e strategie per garantire una migliore qualità della vita, tanto nel rapporto con se stessi, quanto nel rapporto con gli altri. Questo è esattamente il campo di competenza dello psicologo e dello psicoterapeuta.

Un approccio psicologico consente innanzitutto di soddisfare il forte bisogno di ascolto e comprensione, e quindi di andare ad agire sia a livello cognitivo, per individuare differenti modi di affrontare il problema e dunque nuove soluzioni, sia a livello emotivo, prendendosi carico delle emozioni difficili da gestire, in modo da comprenderne l'origine e utilizzarle quali risorse anzichè quali ostacoli.

Lo psicoterapeuta, ove necessario, può condurre a cambiamenti stabili del proprio modo di pensare, della gestione delle emozioni o del proprio comportamento, al fine di migliorare concretamente la qualità della vita e delle relazioni familiari». 

La dottoressa Valentina Cozzutto, insieme al dottor Marco Trevisan (psicologo, terapeuta EMDR) alla dottoressa Manuela Giago (psicologa, ippoterapeuta), alla dottoressa Simona Veroni (psicologa, danzaterapeuta) e alla dottoressa Michela Lauro (psicologa, psicoterapeuta e mediatrice familiare) ha attivato dallo scorso febbraio presso il Centro Acacia di Monza lo Sportello Psicologico di Prima Accoglienza, con l'obiettivo di offrire un primo consulto psicologico del tutto gratuito, e orientamento rispetto ai servizi di psicologia pubblica del Sistema Sanitario Nazionale nel Comune di Monza. 


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Dottoressa Valentina Cozzutto - http://acacia-monza.blogspot.com/

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
4.67 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti