Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

I telefonini vanno proibiti ai bambini

Cellulari e bambini: quali rischi?

di
Pubblicato il: 14-06-2011

L'OMS ha lanciato un allarme sul possibile rischio tumori legato ai cellulari. Cosa rischiano i bambini? La risposta di pediatri, oncologi e genitori e i consigli per mamma e papà.

Cellulari e bambini: quali rischi? © Photos.com Sanihelp.it - Un gruppo di esperti dell’OMS ha segnalato il possibile rischio che il cellulare sia cancerogeno. Questo tipo di problema era da tempo oggetto di studio, ma le uniche segnalazioni riguardavano i rischi legati alle emissioni delle antenne dei ripetitori.

Finora il mondo della pediatria, in assenza di prove scientifiche, aveva consigliato un uso prudente di questi dispositivi tra i bambini, evidenziando gli aspetti sociali dovuti all’uso improprio. «Basti pensare all’adescamento tramite sms o alla navigazione involontaria su siti pornografici», spiega Elisabetta Scala, responsabile dell’Osservatorio Media del Moige - Movimento Genitori.

Per quanto riguarda i rischi per la salute, i cellulari, così come i forni a microonde e altri dispositivi elettrici di uso comune, emettono radiazioni non ionizzanti, onde troppo deboli per danneggiare direttamente il DNA e causare il cancro. Pertanto il mondo scientifico ha sempre evidenziato che non esiste al momento un meccanismo biologico noto che spieghi come le radiazioni non ionizzanti possano provocare i tumori o altri problemi.

«Non ci sono evidenze certe che dimostrino che le onde dei telefoni cellulari siano cancerogene; al momento non lo si può escludere ma non le si può nemmeno classificare come tali – commenta il professor Umberto Tirelli, direttore del Dipartimento di Oncologia Medica dell’Istituto Tumori di Aviano - Secondo la IARC (l'Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro), infatti, tutte le sostanze sono divise in più gruppi.

Oltre alle sostanze che per ora non sono documentate come cancerogene, le altre sono distinte in tre categorie: cancerogene (per esempio amianto, fumo di sigaretta), probabilmente cancerogene e possibilmente cancerogene. Tra queste – caratterizzate da limitata evidenza di carcinogenicità negli uomini - ci sono le onde dei telefonini».

«I legami tra telefonini e tumori sono deboli, come dimostrato dai numerosi studi fatti negli ultimi 10 anni. Inoltre - prosegue Tirelli - l’esposizione è stata limitata nel tempo, considerando che 25 anni fa i telefonini non c'erano. Resta l'incognita delle conseguenze della durata dell'esposizione prolungata nei prossimi decenni. Nel frattempo bisogna usare cautela, ovvero limitare l'uso del telefonino ai ragazzi e proibirlo ai bambini, entrambi in fase di crescita quindi più esposti agli eventuali rischi, in particolare sul nervo acustico e sul cervello».

«Anche se il gruppo di esperti dell’OMS non ha fornito specifiche raccomandazioni ai consumatori, proponiamo alcuni suggerimenti ai genitori», dichiara Giuseppe Mele, Presidente della FIMP.

1. Non usate coperte elettriche o altri dispositivi elettrici dove dormite (per esempio la luce notturna sul comodino).
2. Controllate dove si trova l'interruttore centrale e il salvavita e non dormite vicino a esso.
3. Non passate troppo tempo vicino ad apparecchiature elettroniche accese (per esempio la sveglia sul comodino).
4. Non lasciate che i bambini guardino la cottura del cibo all'interno del forno a microonde.
5. Tenete il router wi-fi il più lontano possibile dai vostri familiari, mettetelo in un cassetto o in un armadio.
6. Tornate al telefono fisso e liberatevi del cordless in casa.
7. Usate un auricolare a filo e non un dispositivo bluetooth.
8. Riducete il più possibile i tempi delle chiamate al cellulare.

In Francia è da tempo in atto una campagna di sensibilizzazione sul possibile rischio legato alle radiazioni non ionizzanti, alla diffusione dei cellulari tra i bambini e alla necessità di ridurre quanto possibile la quantità di radiazioni assunte, in attesa di una sicura dimostrazione della loro innocuità.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Moige, FIMP, Istituto Tumori di Aviano

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti