Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Un esame ematico per svelare il rischio cardiovascolare

di
Pubblicato il: 13-06-2011
Sanihelp.it - Le persone che si sottopongono ad esame del sangue per rilevare i livelli di una particolare proteina denominata SP-D, i cui livelli vanno accertati in caso di patologia polmonare, se riscontrano valori alti per tale proteina sono a rischio infarto e ictus indipendentemente dai fattori di rischio per queste malattie: è quanto sostiene uno studio pubblicato sulla rivista European Heart Journal.

Livelli circolanti molto elevati di SP-D sono rivelatori di malattia polmonare in atto e di solito un innalzamento di tale proteina è correlata ad infiammazione polmonare dovuta a fumo di sigaretta e respirazione di inquinanti ambientali.
I ricercatori presuppongono che esista uno stretto legame fra malattia polmonare e malattia cardiovascolare.

Questo studio non permette di stabilire se elevati livelli di SP-D causano infarto e ictus o se semplicemente l’innalzamento di tale proteina è un ulteriore fattore di rischio per le patologie cardiovascolari: di sicuro servono ulteriori studi su questo argomento.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
WebMD Health News

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti