Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Menopausa: dopo i 50 si ingrassa di un chilo ogni anno

di
Pubblicato il: 27-06-2011
Sanihelp.it - Le avvenenti forme a pera si trasformano nelle assai meno sexy sembianze a mela e, dopo i 50, si ingrassa in media di 1 kg all’anno: sono le conseguenze della menopausa. Sale anche la pressione, che tende a superare i valori soglia ( < 130 mmHg), e cresce il girovita, uno dei parametri che definiscono la sindrome metabolica.

«Per combattere i più pericolosi nemici del cuore la terapia ormonale sostitutiva è un valido alleato. L’elemento essenziale è il progestinico: il drospirenone, che riduce o annulla i possibili effetti sulla ritenzione idrica ed è efficace nel controllo del rischio cardiovascolare. Abbassa la pressione arteriosa e può ridurre fino a 3 cm la circonferenza addominale», spiega il professor Marco Gambacciani, dell’azienda ospedaliera universitaria pisana e segretario della European Menopause and Andropause Society (EMAS), autore dello studio che ha portato a questi risultati.

Il Congresso Mondiale della Menopausa di Roma ha visto la presentazione dei dati dello studio EURAS-HRT, che sancisce la sicurezza delle pillole a basso dosaggio. Si tratta di una vasta ricerca internazionale, iniziata nel 2002, che ha coinvolto oltre 30.000 pazienti per un totale di 100.000 anni/donna.

Fra tutte le TOS prese in esame, colpisce l’efficacia del drospirenone che non aumenta la patologia venosa (tromboembolismo), mentre ha diminuito quella arteriosa (stroke e infarti del miocardio) con un calo nell’ordine del 40%.

Lo studio ha preso in esame anche l’effetto del drospirenone sulla qualità di vita: il gruppo trattato ha dimostrato un notevole miglioramento di tutti i disturbi tipici della menopausa: quelli vasomotori, dell’ansia e dell’umore in generale, della libido e del sonno.

La TOS va raccomandata in presenza di un’indicazione specifica e dopo un consulto ginecologico. In Italia vi è uno scarsissimo utilizzo delle terapie ormonali (meno del 5%) e una ancora più limitata conoscenza: le preoccupazioni sono prevalentemente legate al rischio oncologico, soprattutto di tumore al seno.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Congresso Mondiale della Menopausa

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti