Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Dieta > Articolo

Il caldo e la tavola

di
Pubblicato il: 28-06-2011

Il caldo provoca debolezza, inappetenza e stanchezza: eppure scelte alimentari azzeccate possono aiutare a meglio affrontare la calura estiva

Il caldo e la tavola © Photos.com Sanihelp.it - Il caldo e l’umidità provocano debolezza, inappetenza e disidratazione: molte persone per reagire a questa situazione abbandonano la loro dieta consueta e si rifugiano in piatti freschi ovvero scelgono gelati, mozzarella, prosciutto crudo e melone ed eliminano pasta, pane e carne.

Il caldo però non si affronta così: il ministero della salute ha promosso una capillare campagna informativa per salvaguardare soprattutto le categorie a rischio caldo come bambini e anziani.
Il ministero raccomanda, innanzitutto, di bere almeno due litri di acqua al giorno, di consumare pasti leggeri e frazionati durante l’arco della giornata e di consumare frutta e verdura in grandi quantità.

Sarebbe buona norma eliminare i grassi e limitarsi all’uso dei soli oli vegetali, i grassi infatti, rallentano la digestione e impegnano fortemente l’attività del fegato.
Non si possono eliminare le proteine dalla dieta per questo la carne e il pesce vanno regolarmente consumati, magari con preferenza per i pesci magri e per le carni bianche.
Per quanto riguarda i formaggi, invece, è meglio orientarsi su quelli freschi ovvero ricotta e mozzarella e riservare piccole quantità di formaggio stagionato all’antipasto della cena.

Per quanto riguarda il primo poi, è una scelta saggia ed equilibrata quella dell’insalata di riso, soprattutto se si sceglie il riso integrale: questo piatto è capace anche di stabilizzare la glicemia.

Spesso si sostituisce il pranzo con un gelato: il gelato è un alimento ottimo soprattutto per abbassare la temperatura interna quando fuori è caldissimo, ma può causare sbalzi di glicemia, per questo motivo se è vero che il gelato può occasionalmente sostituire un pranzo, non può farlo sistematicamente.

La colazione è un pasto che soprattutto d’estate si tende a saltare: niente di più sbagliato, sarebbe invece nutrizionalmente corretto concedersi un frutto o un centrifugato di verdure.
D’estate, infine, bisognerebbe dissetarsi con la sola acqua limitando fortemente le bevande contenenti caffeina o alcol, anche se la birra è fra le bevande alcoliche la più dissetante e contiene ottime quantità di vitamina B.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Adnkronos Salute

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti