Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Trapianti

Razzoli in pista per Admo

di
Pubblicato il: 28-06-2011

Dalle piste da sci alle corsie d'ospedale: Giuliano Razzoli vuole diventare donatore di midollo osseo e di staminali da sangue periferico. Un esempio per i giovani.

Razzoli in pista per Admo © Photos.com Sanihelp.it - Lo abbiamo scoperto vincitore alle olimpiadi invernali di Vancouver 2010, dove si è laureato campione olimpico di slalom e lo ritroviamo oggi mentre sta conquistando un nuovo titolo, passateci il termine, quello di campione di donazioni. Il 27 giugno, infatti, Giuliano Razzoli, il Racco come viene chiamato nel Circo Bianco, si è sottoposto, nella Struttura complessa di Medicina trasfusionale dell'Azienda ospedaliera di Reggio Emilia, alle analisi per diventare donatore di midollo osseo e cellule staminali emopoietiche da sangue periferico.

Il midollo osseo utilizzato per i trapianti, detto anche midollo emopoietico, si presenta come sangue, prelevato generalmente dalle ossa del bacino, ricco di cellule staminali emopoietiche, cioè in grado di formare nuove cellule sanguigne (globuli rossi e bianchi, piastrine), in sostituzione di quelle che muoiono. Il midollo e le staminali donate, quindi, sono preziose, per esempio, in quei casi in cui il midollo va sostituito (in presenza di leucemie, linfomi, mielomi, talassemie).

«Sono emozionato e orgoglioso di venire iscritto nel registro donatori di midollo osseo e spero di essere tra quelli che avranno la fortuna e il privilegio di aiutare una persona malata, per la quale il trapianto rimanga la sola speranza di vita» ha dichiarato il giovane sciatore italiano. «Desidero sostenere Admo facendomi portavoce nel sensibilizzare i giovani che non sanno quanto è semplice diventare donatori, in Italia abbiamo tutti un cuore grande e penso che possiamo ancora fare molto».

Un gesto che speriamo possa davvero essere di esempio: generalmente, un paziente con leucemia o altre neoplasie del sangue in attesa di trapianto riesce a reperire nel 25% dei casi un donatore compatibile in ambito familiare, ma del restante 75% solo il 55% riesce a trovare un donatore compatibile e quindi incrementare il numero dei donatori è importantissimo. Per chi vuole sapere come diventare donatore, tutte le informazioni sono disponibili sul sito dell’Associazione Donatori Midollo Osseo (www.admo.it).


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Adnkronos

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti