Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

ITP, una malattia che condiziona la vita

di
Pubblicato il: 06-07-2011
Sanihelp.it - Presentata durante il congresso europeo di ematologia EHA di Londra una ricerca che mostra come un malato di ITP (trombocitopenia autoimmune) su quattro ritiene che le conseguenze sulla sua quotidianità siano così significative da causare preoccupazione e ansia.

L’ITP cronica dell’adulto colpisce circa due persne su 100.000 nell’Unione Europea, è una patologia autoimmune, rara e grave caratterizzata da una bassa conta di piastrine nel sangue (trombocitopenia), che può generare gravi episodi di sanguinamento.

La ricerca è stata condotta su 158 pazienti in sei nazioni europee: UK, Germania, Francia, Italia, Spagna e Olanda.

In Italia il 90% dei pazienti intervistati ha raccontato di aver vissuto un forte stress nell’attesa della diagnosi definitiva e che tale attesa ha condizionato negativamente la propria qualità di vita. Il 63% ha affermato inoltre che ottenere più informazioni dagli specialisti contribuisce notevolmente a migliorare la propria condizione.

Più del 40% dei pazienti si era sottoposto ad almeno tre tipi diversi di terapia, a significare che un solo farmaco non basta a tenere sotto controllo la patologia. Circa l’80% ha la sensazione che l’attuale terapia possa essere migliorata per almeno uno dei seguenti fattori: efficacia, minori effetti collaterali e somministrazioni meno frequenti.

La maggior parte dei pazienti si è detta soddisfatta del proprio rapporto con il medico, avendo ricevuto una diagnosi veloce, spesso nel giro di tre mesi, informazioni accurate sulla propria condizione e un forte sostegno emotivo. La principale fonte di informazione per questi malati è internet.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Congresso europeo di ematologia EHA

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti