Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Dieta > Articolo

No a diete fai da te contro la cellulite!

di
Pubblicato il: 05-07-2011

La cellulite è un inestetismo comune anche a chi è molto magro: per combatterla, dunque, non servono diete forsennate, ma solo scelte alimentari equilibrate

No a diete fai da te contro la cellulite! © Photos.com Sanihelp.it - Gli adolescenti italiani sono sei veri fanatici delle diete fai da te da copiare su internet o da mutuare dal vip del momento: è stato stimato che nel 2010 un ragazzo su 5, di età compresa fra i 13 e i 19 anni si è cimentato in una dieta per perdere peso, ma solo il 32% si è rivolto ad un dietologo per trovare un regime alimentare effettivamente adeguato alle sue esigenze, mentre la maggior parte ha deciso di dimagrire per lo più digiunando o eliminando alcuni alimenti dalla propria dieta. 

I due terzi dei ragazzi che hanno seguito queste diete hanno rapidamente riguadagnato il peso perduto spesso con gli interessi; le diete fai da te, inoltre, possono danneggiare il metabolismo, i reni, intaccare la pressione arteriosa e ingenerare ansia e disturbi psicologici.
Soprattutto le ragazze sono alla perenne ricerca della ricetta miracolosa non solo per perdere peso, ma anche per contrastare la cellulite, un inestetismo sempre più diffuso persino fra le adolescenti, riconducibile a vita sedentaria, diete sbagliate, ma del tutto indipendente dal peso corporeo.

La cellulite, infatti, si contrasta adottando uno stile di vita improntato al movimento e scegliendo un’alimentazione ricca di prodotti capaci di attivamente l’infiammazione degli strati profondi della pelle.

A questo proposito la Nutrition Foundation of Italy raccomanda a pranzo pasta o riso integrale, orzo e farro dal basso indice glicemico, capaci dunque di tenere a bada il picco glicemico post prandiale altrimenti responsabile dell’ingrossamento delle cellule adipose.
Le verdure non dovrebbero mai mancare: quelle colorate e quindi più ricche di antiossidanti sono dei potenti antiinfiammatori naturali.

Più volte a settimana si dovrebbe consumare il pesce, ricco di iodio, un elemento importante per stimolare il metabolismo; sarebbe da incentivare anche il consumo di salmone molto ricco di acidi grassi omega-3 molto utili nel contrastare l’infiammazione tissutale.
Non deve mai mancare la frutta soprattutto quella di colore di rosso ricca di flavonoidi e vitamina C; la frutta di questo colore, infatti, contribuisce a rafforzare le pareti dei vasi sanguigni con riduzione della permeabilità che gonfia e congestiona i tessuti a rischio cellulite.

Non bisogna mai dimenticare, infine, l’importanza dell’acqua: più si beve e più si eliminano i liquidi in eccesso e le tossine; ecco perché bisognerebbe bere 2 litri di acqua al giorno e consumare grandi quantità di cibi acquosi come anguria, zucchine, pomodori, spinaci, lattuga e pesche.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
AdnKronos

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti