Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Donne obese e fertilizzazione in vitro

di
Pubblicato il: 04-07-2011
Sanihelp.it - Le donne obese che si sottopongono a trattamenti per la fertilizzazione in vitro hanno la metà della probabilità di restare incinta rispetto alle donne normopeso che si sottopongono al medesimo trattamento: è quanto sostiene uno studio condotto presso il Brigham and Women's Hospital di Boston e pubblicato sulla rivista Obstetrics & Gynecology.

È noto che le donne obese hanno problemi di fertilità: per quale motivo però l’obesità influenza le probabilità di successo della fertilizzazione in vitro non è noto, ma anche alla luce di questo studio prima di intraprende un trattamento di fertilizzazione in vitro per la donna sarebbe bene normalizzare il suo peso corporeo.
È anche vero inoltre, che spesso in conseguenza della normalizzazione del peso corporeo aumenta la probabilità di rimanere incinta anche senza il ricorso di tecniche di fertilizzazione.

Dall’analisi anche di altri studi sul medesimo argomento è emerso che non è solo il sovrappeso che determina problemi a restare in stato interessante, ma anche il sottopeso: per questo motivo raggiungere il peso forma è un obiettivo da perseguire per tutte le donne che vogliono un bambino.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Reuters Health

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti