Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Una tendenza sempre più amata

Vacanze in natura? Campeggio!

di
Pubblicato il: 05-07-2011

Piante benefiche per la salute, yoga e meditazione per la mente e omeopatia per i piccoli incidenti: prova una vacanza all'insegna della natura, in tenda.

Vacanze in natura? Campeggio! © Photos.com Sanihelp.it - La vacanza naturale per eccellenza? Quella in campeggio! In tenda, il sole sveglia presto, rendendo attivi fin dal primo mattino, e anche la più banale delle azioni quotidiane, come andare in bagno o lavare i piatti, costringe a fare qualche centinaio di passi. In campeggio, inoltre, si trascorrono in genere più ore seduti a terra o accovacciati, posizioni che tonificano cosce, glutei e zona lombare.

La vacanza in tenda è quella che più di tutte consente di sfruttare le risorse della natura per divertirsi, rilassarsi, mangiare in modo più sano e stare meglio. Qualche esempio? Si possono raccogliere le foglie di ortica (quelle poste più in alto lungo lo stelo della pianta) per preparare farmaci naturali o, perché no, anche golosi piatti salutari. L'ortica infatti viene utilizzata contro l'anemia, come tonico, contro i reumatismi e per il benessere della pelle e dei capelli.

Il decotto si prepara con 30 grammi di ortica fresca in mezzo litro d’acqua fredda, da bollire per 10 minuti, filtrare e bere caldo o freddo. Per la tintura: porre 20 grammi d’ortica essiccata in 100 ml di alcol a 25°C e lasciare macerare per cinque giorni, filtrare e conservare in bottiglie scure. Come ingrediente culinario, l’ortica si può utilizzare in alternativa agli spinaci in zuppe o risotti oppure mescolata al curry.

Per mantenersi in forma divertendosi, sì al frisbee (migliora la resistenza cardiovascolare e la resistenza), se invece si vuole condividere un momento di benessere e relax con gli amici si può fare dello yoga in mezzo alla natura oppure, se il tempo non lo permette, in tenda. Seduti schiena contro schiena, si avvicinano i piedi all’inguine rilassando lateralmente le ginocchia, concentrandosi sul respiro.

Un esercizio che stimola la meditazione: osservare le stelle da un sacco a pelo. Se non si conoscono i nomi delle costellazioni, non importa: si possono inventare delle storie sulle immagini che si formano unendo i punti luminosi.

Infine, qualche rimedio omeopatico utile in caso di piccoli incidenti. Apis 30 C, fatto con il veleno dell’ape, è l’antidoto perfetto in caso di puntura, mentre Ledum 30 CH riduce il prurito dei morsi di insetto. Urtica Urens 30 CH, fatto con le ortiche, serve per curarne le punture, oltre a guarire gli eritemi causati da piante o allergie.

Belladonna 30 CH è adatta alle scottature solari e ai colpi di sole: da tenere sempre nello zaino. Per le ustioni, è da provare l’estratto di fiori di Mulla Mulla, pianta del deserto australiano in grado di alleviare il bruciore e il dolore già dopo un giorno.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
S.Marriott, 1001 modi per mantenersi in forma, Edizioni Tecniche Nuove

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti