Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Obesità e abitudini domestiche

di
Pubblicato il: 06-07-2011
Sanihelp.it - Secondo uno studio condotto presso l’università di Sidney e pubblicato sulla rivista Pediatrics sono le abitudini che si adottano fra le mura domestiche a predisporre i bambini all’obesità.

Gli autori dello studio hanno seguito circa 1685 ragazzi scaglionati per fasce di età 6, 8 e 10 anni e i loro genitori e da una parte hanno valutato i fattori che predispongono all’obesità e dall’altra quelli che invece possono prevenirla.
Fra i comportamenti a rischio sono stati valutate le troppe ore passate davanti alla tv, la scelta del junk-food, la scarsa attività fisica, mentre come fattori preventivi sono stati valutati l’alimentazione con cibi sani, l’attività fisica e il tempo trascorso davanti a tv e videogiochi.
Dalla valutazione di queste due scale è emerso che comportamenti casalinghi che salvaguardano i bambini dall’obesità sono lo stretto controllo della disponibilità di bevande zuccherate, limitare le ore trascorse davanti alla TV, incoraggiare la pratica di attività sportive, incoraggiare i bambini a fare piccoli spuntini per non farli arrivare affamati ai pasti principali e offrire sempre dell’acqua ad ogni pasto anche durante gli spuntini.

Sono invece comportamenti che possono favorire l’insorgenza di obesità l’avere una tv nella camera del bambino, poter bere incontrollatamente bevande zuccherine, mangiare con una certa frequenza nei fast food, consumare i pasti davanti alla tv e scegliere sempre l’automobile anche per brevi tragitti.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
WebMD Health News

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti