Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Novità

Dalla parte di Bailey: una storia per umani

di
Pubblicato il: 12-07-2011

Nel periodo dell'abbandono è stato pubblicato questo bellissimo libro che in soli 3 mesi ha venduto 75.000 copie e occupa ancora i posti più alti nella classifica del New York Times.

Dalla parte di Bailey: una storia per umani © Photos.com Sanihelp.it - È un romanzo scritto da W. Bruce Cameron, giornalista umoristico americano già autore di altri bestseller, si è rivelato un grande successo in tutto il mondo, nonostante fosse il suo primo romanzo sui cani.

Il libro, molto scorrevole e di facile lettura, narra di un cane che non muore mai. Si reincarna sempre in vite diverse diventando ogni volta sempre più saggio e scaltro, cercando di capire quale sia lo scopo di tutte queste rinascite.

Nella prima vita è un bastardino impaurito e spesato che fa fatica a capire come gira il mondo, sovrastato dai suoi fratelli che arrivano sempre prima di lui per cibo e coccole, deluso quando altri cani più scaltri di lui gli portano via la sua cagnetta preferita e terrorizzato nel suo primo incontro con il genere umano.

Nella seconda vita è un Golden Retriever e qui incontra il suo padrone speciale Ethan, con il quale vive avventure meravigliose e gli insegnerà a vivere, a giocare, ad essere leale e ad amare.

Nella terza vita diventa addirittura un cane poliziotto, addestrato alla ricerca e recupero, dove riuscirà a salvare tantissime vite umane, mentre, nell’ultima vita, sarà un Labrador nero che finisce in mano a persone sbagliate.

Derek regala il cane alla sua ragazza Wendi che però vive in appartamento e non lo può tenere e lo porta da sua madre. Il compagno della madre Victor non lo vuole in casa e dopo pochi giorni lo carica in macchina e lo abbandona in un bosco.

In ogni vita che vive Bailey ha un pensiero fisso: ritrovare Ethan a tutti i costi.

Dal libro: «Eravamo davanti a una grande casa bianca e mi chiedevo se ci fosse un canile sul retro o perlomeno un cortile. Non sentivo cani abbaiare, quindi forse ero io il primo. Poi la porta d’ingresso si spalancò e un essere umano mai visto prima corse fuori sul portico, saltellò giù per i gradini e si piantò nel prato. Ci guardammo. Mi resi conto che era un bambino di essere umano, un maschio. Aprì la bocca in un enorme sorriso e spalancò le braccia: Un cucciolo! urlò e ci corremmo incontro, innamorati l’uno dell’altro a prima vista. Io non riuscivo a smettere di leccarlo e lui non riusciva a smettere di ridere e insieme iniziammo a rotolarci nell’erba…».

Uno dei romanzi che parlano di cani più belli, divertenti e commoventi che siano mai stati scritti. Sta avendo un grandissimo successo ed è stato tradotto in tutto il mondo. La DreamWorks, casa di produzione di Steven Spielberg, ne ha acquisito i diritti cinematografici.

È stato definito una storia per umani ed è veramente così. Solo un cane con la sua voglia di vivere e con le sue mille avventure e peripezie che affronta durante tutte le sue vite, ci può insegnare il vero amore incondizionato.

Da Animal Planet è stato definito: «La miglior finestra sulla mente di un cane… Un trionfo, impeccabile in ogni dettaglio e ricco di intelligenza e sentimento.», mentre il veterinario Dr. Marty Becker ha affermato che «Chiunque abbia mai amato un cane dovrebbe assolutamente leggere questo romanzo spassoso, toccante, ma anche pieno di saggezza.»

Infine la Librarything.com «Un libro meraviglioso, pieno di gioia e di humour.» e Dannion Brinkley, scrittore bestseller «Una storia magnifica raccontata da un cane che, come una guida spirituale, ci insegna che il nostro scopo nella vita si raggiunge meglio con il verbo amare.».

Buona lettura a tutti.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Giunti Editore

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti