Logo
Logo
Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Ipilimumab nella terapia contro il melanoma

di
Pubblicato il: 18-07-2011
Sanihelp.it - La Commissione europea ha espresso parere favorevole per l’utilizzo di ipilimumab nella terapia dei pazienti adulti con melanoma avanzato precedentemente trattati. Ipilimumab passa ora al vaglio delle Autorità Regolatorie italiane.

Il Professor Alexander Eggermont, Direttore Generale dell’Istituto Gustave Roussy di Parigi, commenta: «Con l’approvazione di ipilimumab, i medici ora hanno una nuova opzione da offrire ai pazienti con melanoma metastatico. La possibilità di sopravvivenza è prolungata non di mesi, ma potenzialmente di anni. Si spera che la nuova modalità di azione di ipilimumab, insieme al fatto che la dose raccomandata prevede quattro infusioni in tre mesi, sia in grado potenzialmente di cambiare il modo in cui trattiamo i pazienti con melanoma avanzato precedentemente sottoposti a terapia. È l’esempio del risultato che si può ottenere liberando il potere della risposta immunitaria del nostro organismo».

Ipilimumab, immunoterapia dal funzionamento innovativo sviluppata da Bristol-Myers Squibb, rappresenta un nuovo paradigma terapeutico nella immuno-oncologia. Colpisce indirettamente il tumore stimolando il sistema immunitario del paziente a riconoscere e distruggere le cellule cancerogene. In particolare blocca l’antigene 4 associato ai linfociti T citotossici (CTLA-4), che gioca un ruolo nel sopprimere la normale risposta immunitaria. Ipilimumab blocca quella soppressione permettendo al sistema immunitario di rispondere alla presenza di corpi esterni come le cellule cancerogene.  
FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Intermedia

© 2015 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:

Commenti

CHI SIAMO E CONTATTI REGISTRAZIONE E NEWSLETTER MAPPA DEL SITO RSS TERMINI E CONDIZIONI PRIVACY POLICY
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.Reg. Tribunale di Monza nº 1556 del 18 dicembre 2001. Direttore responsabile: Marco Tarantola. P.IVA 03194560961