Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Gravidanza: ecografia e amniocentesi

I controlli della dolce attesa

di
Pubblicato il: 10-10-2001

Affrontare al meglio una gravidanza significa anche sottoporsi regolarmente a esami di controllo, quali ecografie, amniocentesi e visite dal ginecologo.

Sanihelp.it - Il periodo della gravidanza è sicuramente uno dei più delicati nella vita di una donna. La nascita di un figlio porta con sé attenzioni e preoccupazioni per cui sottoporsi ad alcuni esami diagnostici sotto stretto controllo del medico è sicuramente una buona pratica.

Il più conosciuto è sicuramente l'ecografia. Esso viene effettuato con una certa regolarità e serve per controllare lo sviluppo regolare dell'embrione all'interno del corpo materno. In genere la prima viene eseguita tra la settima e l'ottava settimana. Sarà possibile vedere l'embrione con la testa e l'abbozzo cerebrale, il tronco, il battito cardiaco, e l'abbozzo degli arti. Si può inoltre escludere la presenza d'ematomi intrauterini.
Questo esame viene effettuato più volte durante tutto il periodo di gestazione.

L'ecografia ostetrica morfologica
, come si evince dal nome stesso, serve per indagare eventuali malformazioni del feto che possono essere evidenti con il suo sviluppo. Essa è una particolare e più complessa forma di ecografia e deve essere eseguita da un tecnico molto esperto e con apparecchiature di elevatissimo standard tecnologico.

L' amniocentesi, mediante l'analisi dei cromosomi, permette di studiare i geni del nascituro e di scoprire eventuali malformazioni genetiche, tra le quali la sindrome di Down. È indicata nei casi di sospette malformazioni fetali e/o per le donne che hanno superato i 32-35 anni di età (è il ginecologo che consiglia o meno l'effettuarsi dell'esame). Questa tecnica, invasiva, viene rifiutata da alcune donne poiché nello 0,5% dei casi può indurre ad aborto.

Durante tutto il periodo di gestazione è importante il controllo continuo e regolare da parte del proprio ginecologo che è inoltre l'unico che può indirizzare la donna verso gli esami più opportuni per tenere sotto controllo lo sviluppo del feto.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti