Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Assomensana

Prevenire l'invecchiamento mentale

di
Pubblicato il: 20-09-2011

Al via la IV Settimana di Prevenzione dell'Invecchiamento Mentale, dal 19 al 24 settembre gli specialisti di Assomensana saranno a disposizione di chi vorrà farsi tracciare l'identikit delle proprie facoltà cognitive.

Prevenire l'invecchiamento mentale © Photos.com Sanihelp.it - Avere cura del proprio cervello: questo è il messaggio della IV Settimana di Prevenzione dell'Invecchiamento Mentale, che dal 19 al 24 settembre coinvolge ben 18 regioni italiane con cento specialisti di Assomensana, Associazione non profit per la ricerca neuropsicologica, con sede a Monza (MB).

Secondo le ricerche di Assomensana, per tonificare la mente e frenare il decadimento cerebrale, sono efficaci l’attività fisica regolare, una dieta ricca di frutta e verdura e, in particolare, l'allenamento quotidiano del muscolo cervello, con gli esercizi appositamente studiati e brevettati dai neuropsicologi.

L'obiettivo di Assomensana, che si esplica nella Settimana per a brain forever young, è quello di ottenere uno screening mentale sulla popolazione, di promuovere stili di vita per la prevenzione della salute, anche cerebrale, e di creare cultura sanitaria.

L'usura della mente è un problema che riguarda tutti e si fa particolarmente sentire con il trascorrere degli anni e a causa di stress e vari fattori dell’esistenza. Per sensibilizzare a questo tema, il team di neuropsicologi organizza sette giorni dedicati all’analisi delle condizioni mentali dei singoli e ai rimedi personalizzati, in grado di rallentare l’orologio del tempo e i suoi guasti sulle capacità del cervello. Nelle sedi prestabilite, gli interessati saranno sottoposti gratuitamente dagli specialisti a particolari test culture-free, che non fanno riferimento al grado di istruzione del soggetto. 

«Al termine dell’esame individuale, che si svolge con prove carta e matita, in circa 45 minuti, i nostri esperti (psicologi, neurologi e geriatri) potranno dare informazioni personalizzate sul funzionamento delle principali attività cognitive, quali memoria, attenzione, concentrazione, linguaggio e astrazione, e fornire suggerimenti su come mantenerle in ottima forma, anche con la Ginnastica Mentale, esclusiva di Assomensana», spiega il dottor Giuseppe Alfredo Iannoccari, presidente dell’Associazione.

«Le problematiche cognitive (come smemoratezze, disattenzioni e disorientamento) compromettono seriamente la qualità di vita dell’individuo e, oltre certi limiti, determinano anche elevati costi sociali. Le persone non devono rassegnarsi a questa perdita di lucidità perché l’evidenza scientifica suggerisce che, con opportuni accorgimenti (nella sfera dell’alimentazione, del movimento e degli esercizi mentali), è possibile mantenere a un livello costante e ottimale l’abilità, la flessibilità e le prestazioni mentali».


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Assomensana

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti